05 luglio 2020

Rugby

Un Mogliano troppo falloso cede al Valsugana

Su un terreno che non permette a nessuna delle due squadre di esprimere bel gioco, la disciplina penalizza i biancoblù.

Rugby

Una maul avanzante di Mogliano

PADOVA – Mogliano lotta fino alla fine in una partita difficile da giocare, viste le condizioni del campo, ma viene sconfitto dal Valsugana. Poche possibilità per entrambe le formazioni di muovere l’ovale e tentare azioni al largo, di conseguenza i calci tattici e le fasi statiche prendono il sopravvento. In queste condizioni la differenza tra la sconfitta e la vittoria viene determinata dai particolari, questa volta i tantissimi calci di punizione fischiati contro i biancoblù che rendono impossibile la rimonta nonostante i ragazzi di Cavinato e Costanzo non smettano mai di crederci.





Peccato perchè dopo un inizio incoraggiante l’inerzia del match passa decisamente nelle mani dei padroni di casa, con Mogliano che a volte finisce per complicarsi la vita e mettersi maggiore pressione addosso da solo. Nella ripresa, in alcune occasioni avute per riaprire il match, solo una di queste viene sfruttata, con la meta di Di Roberto.





Mancano ancora 20 minuti al termine, la partita non è ancora finita, ma poi Valsugana è bravo ad approfittare nuovamente delle punizioni a favore e di un di un giallo contro Mogliano per alleggerire la pressione prima e allungare nel punteggio poi, mettendo al sicuro il risultato finale. Per i biancoblù vietato abbattersi, rimane solo da continuare a lavorare per l’obiettivo stagionale cercando di guardare avanti. Il prossimo appuntamento vede Mogliano impegnato domenica prossima tra le mura amiche dello Stadio “Quaggia” contro il Rugby Rovigo.





Il tabellino:



Padova, Stadio Plebiscito – Domenica 03.02.2019



TOP12, XIII GIORNATA



Valsugana Rugby Padova v Mogliano Rugby 1969 26 – 13 (13-6)



Marcatori: p.t. 10’ c.p. Jackman (0-3), 15’ c.p. Jackman (0-6), 21’ m. Pivetta tr. Roden (7-6), 30’ c.p. Roden (10-6), 36’ c.p. Roden (13-6)



st. 46’ c.p. Roden (16-6), 60’ m. Di Roberto tr. Jackman (16-13), 21’ m. Benetti tr. Roden (23-13), 72’ c.p. Roden (26-13)



Valsugana Rugby Padova: Paluello; Lisciani, Beraldin, Gritti, Giacon (64’ Kurimudu); Roden, Citton; Girardi, Sironi, Maso (55’ Sturaro); Liut (55’ Ferraresi), Scapin M.; Swanepoel (69’ Paparone), Pivetta (cap.),(76’ Giulian) Michielotto (60’ Varise)



All. Polla Roux



Mogliano Rugby 1969: Jackman; D’Anna, Pavan, Zanatta, Guarducci; Marin (40’ Facchini), Gubana (60’ Fabi); Key, Corazzi (cap.), Bocchi; Baldino, Caila; Michelini, Ferraro, Di Roberto.



All. Cavinato



Arb. Gianluca Gnecchi (Brescia)



AA1: Luca Trentin (Lecco) AA2: Matteo Franco’ (Pordenone)



Quarto Uomo: Marco Borraccetti (Forlì-Cesena)



Cartellini: al 9’ giallo a Lisciani (Valsugana Rugby Padova), al 64’ giallo a Caila (Mogliano Rugby 1969)



Calciatori: Jackman 3/3 (Mogliano Rugby 1969), Roden (Valsugana Rugby Padova) 6/6



Note: Giornata nuvolosa, campo molto pesante e fangoso, 250 spettatori



Punti conquistati in classifica: Valsugana Rugby Padova 4 – Mogliano Rugby 1969 0



Man of the Match: Roden (Valsugana Rugby Padova)


 

Altri Eventi nella categoria Rugby

Callum Braley
Callum Braley

Rugby

Nuovo innesto biancoverde: il mediano di mischia è reduce dalla stagione in Inghilterra con il Gloucester

Benetton, Braley: "Essere qui per me è già un successo"

TREVISO - Sbarcato a Treviso dal sud dell’Inghilterra da più di una settimana, Callum Edward Braley è un’altra faccia nuova del Benetton Rugby.

Riccardo Favretto
Riccardo Favretto

Rugby

Riccardo Favretto, trevigiano doc, parla della sua nuova esperienza in biancoverde

"Essere qui è un sogno che si realizza"

TREVISO - Trevigiano doc, Riccardo Favretto è un seconda linea classe 2001 dall’ottima predisposizione tecnico-fisica. È uno dei nuovi permit player biancoverdi, lui che l’estate scorsa faceva parte dei giovani invitati al ritiro dei Leoni. 

Dewaldt Duvenage
Dewaldt Duvenage

Rugby

Dewaldt Duvenage (Benetton Rugby): "Sono stato in Sudafrica alcuni mesi per il lockdown, non è stato molto facile e sono tornato a Treviso appena è stato possibile"

"Treviso ormai è casa mia"

TREVISO - Tornato a Treviso dal Sudafrica, Dewaldt Duvenage da circa dieci giorni ha ricominciato ad allenarsi in Ghirada con il resto dei Leoni. “DD” è uno dei giocatori più esperti della rosa biancoverde e ha parlato con noi soffermandosi sul ritorno a pieno ritmo agli ordini di coach Crowley e...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×