19/07/2024poco nuvoloso

20/07/2024pioviggine e schiarite

21/07/2024possibili temporali

19 luglio 2024

Esteri

Un grosso cinghiale entra in una casa e si adagia per riposare sul divano

La famiglia chiama la polizia

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

Un grosso cinghiale entra in una casa e si adagia per riposare sul divano

HAGEN (GERMANIA) - E’ accaduto a Hagen, una città della Renania Settentrionale-Vestfalia, in Germania, un grosso cinghiale di circa 120 chili è entrato in una casa di una famiglia e si è messo a suo agio sul divano nel soggiorno. Lì giaceva, rigirandosi e rigirandosi e dava un'impressione visibilmente soddisfatta. Per il commissario di polizia Tim Hafner della stazione di polizia di Hoheleye, è stato probabilmente l'incarico più insolito della sua carriera.

Una donna 39enne è tornata a casa nel distretto di Halden a mezzogiorno con il suo bambino in braccio. "Quando ha aperto la porta d'ingresso, ha visto un cinghiale nel corridoio", spiega Hafner, che ha parlato con la donna scioccata. "Ha subito sbattuto la porta e ha chiamato la polizia". L'animale ha provato più e più volte a sfondare la porta di vetro chiusa, ma non ci è riuscito. "Abbiamo cercato di non spaventare ulteriormente l'animale, ci siamo ritirati un po' e siamo rimasti fermi", dice Hafner. Il piano ha funzionato. Il cinghiale ha continuato a girare per il soggiorno , ma nel frattempo si è sdraiato sul divano ancora e ancora.

"All'inizio era tranquillo, ovviamente si sentiva a suo agio", dice Hafner, "una volta che si è persino rotolato avanti e indietro sul divano ". Insieme al cacciatore responsabile, gli agenti di polizia hanno discusso sul da farsi. "Avevamo con noi i nostri fucili mitragliatori per essere al sicuro, nel caso in cui dopotutto il cinghiale avesse sfondato la finestra, forse si fosse fatto prendere dal panico e poi avesse persino attaccato le persone, ma in pratica abbiamo deciso di provarlo pacificamente", dice Hafner. Quindi gli agenti di polizia hanno aperto dall'esterno sia la porta d'ingresso che una porta nella zona posteriore, che l’animale aveva apparentemente aperto e quindi sono entrati in casa. Ecco che il cinghiale ha deciso di uscire dalla porta principale. "Ha attraversato la strada verso un'area aperta e ha scavalcato una recinzione", afferma Hafner. «L'area confina con una foresta dove presumo si sia diretto.

Non abbiamo più visto l'animale".Hafner spiega di non aver avuto paura durante questo insolito incarico . "Rispetto ma molto bene. Dopotutto, era un cinghiale adulto", ha detto l'ufficiale di polizia. Gerald Fleischmann, capo del dipartimento ambiente della Wirtschaftsbetrieb Hagen, conferma che ciò è assolutamente giustificato. "Fondamentalmente, i cinghiali non si fidano affatto delle persone", afferma Fleischmann. Al contrario: “Se si spaventano e si fanno prendere dal panico, rappresentano un rischio significativo. Sebbene non siano carnivori, sono in grado di ferire gravemente o addirittura uccidere un essere umano se attaccati". La popolazione di cinghiali è aumentata negli ultimi anni nelle foreste di Hagen.

Il caso, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  riapre la questione di intensificare la caccia al cinghiale, in quanto le popolazioni di questa specie si sono moltiplicate eccessivamente negli ultimi anni.

 



Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×