29/05/2022pioggia debole

30/05/2022nubi sparse

31/05/2022velature sparse

29 maggio 2022

Castelfranco

Un gesto di solidarietà a barista e cliente multati, divide il piccolo paese di Monfumo

Un caffè di troppo e servito al banco: per un locale di Monfumo scatta la multa da parte delle forze dell'ordine

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Iniziativa a favore del negozio multato

MONFUMO - Un caffè di troppo e servito al banco: per un locale di Monfumo scatta la multa da parte delle forze dell'ordine, durante un controllo. Nessuna chiusura, anche se la legge lo prevederebbe, perchè il negozio è promiscuo e vende generi alimentari, ma le multe staccate a gestore e cliente bruciano e solleticano un senso di solidarietà che, a conti fatti, divide il piccolo paese di 1300 abitanti.

 

Così la cassettina di raccolta dell'obolo a sostegno dell'attività e del cliente multati, nata, lo precisiamo, su iniziativa degli avventori del bar, che forse temono di vedersi chiudere l'unica attività del paese, lascia l'amaro in bocca a quanti invece le regole cercano di rispettarle. Il confronto arriva anche sui social, che di questi tempi fanno da cassa di risonanza alle diverse sensibilità, polarizzandosi e la solidarietà di un consigliere comunale, non passa certo inosservata.

 

"Chi ricopre un ruolo pubblico e amministra il "bene comune", dovrebbe se non altro astenersi dal commentare" sottolinea Rodolfo de Paoli, cosigliere di minoranza "se proprio non riesce a tutelare il rispetto delle regole dello stato e della convivenza civile, almeno non li avalli."

 

Accuse rimandate al mittente dal consigliere e dal primo cittadino di Monfumo, Luciano Ferrari: "Non credo spetti a noi intervenire se i cittadini vogliono esprimere la propria sensibilità in questo modo" chiude Ferrari "I signori del bar hanno sbagliato e hanno pagato."

 

"Non si può mostrarsi solidali con il mancato rispetto delle regole" sottolinea invece un cittadino, che visto il clima teso, ci chiede di rimanere anonimo "Questa non è solidarietà, è complicità ed è uno schiaffo per le altre attività che rimangono chiuse e rispettano le regole."

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

31/07/2021

Amazon multata per 746 milioni di euro

Le autorità del Lussemburgo hanno ritenuto di fatto colpevole l’azienda di aver violato il Gdpr (Regolamento generale sulla protezione dei dati).

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×