25 settembre 2021

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Ulss 2: vanno in pensione due dirigenti storici, Sacchetta e Moro

Benazzi: “Un sentito ringraziamento per l’apporto che hanno dato alla nostra azienda”

|

|

Antonio sacchetta, giovanni moro

Vanno in pensione due dirigenti storici del Distretto Pieve di Soligo dell’Ulss 2: Antonio Sacchetta e Giovanni Moro. Il 31 dicembre sarà l’ultimo giorno di lavoro sia per Sacchetta, primario dell’Unità Operativa di Medicina del Santa Maria dei Battuti, sia per Moro, direttore dello Spisal.

 

Antonio Sacchetta, specializzato in malattie dell’apparato digerente, malattie dell’apparato respiratorio e cardiologia, dopo esperienze di studio ad Aquisgrana e a New York, ha iniziato la sua carriera professionale ospedaliera nel 1979 a Chiari (BS) ed è giunto a Conegliano nell’84 come aiuto all’ospedale De Gironcoli, dove, successivamente a un'esperienza all'Ospedale di Pordenone, sempre in Medicina Interna, nel 1995 è diventato primario e direttore del dipartimento di area medica.

 

Qualifiche che ha poi conservato nell’ambito dell’Ulss , con lo spostamento della sua sede di lavoro al Santa Maria dei Battuti. Sacchetta ha sempre integrato il lavoro con attività di studio, contribuendo tra l'altro a fondare la SICOA (Società Italiana di Cardiologia dell'Ospedalità Accreditata); membro del direttivo nazionale di CHEST Italia e del dipartimento di formazione della Società degli internisti ospedalieri (FADOI), ha organizzato convegni di valenza regionale e nazionale, ed è autore di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali.

 

E' attivo nel volontariato, in particolare nell'associazione "Lotta contro i Tumori" Renzo e Pia Fiorot.

 

Giovanni Moro, dopo la laurea in medicina e chirurgia e le specializzazioni in medicina del lavoro, igiene pubblica e allergologia presso l’Università di Padova, ha ricoperto dal 1981 l’incarico di responsabile dello Spisal di Treviso e, dal 2003, quello di responsabile dell’analogo servizio dell’ex Ulss7, diventandone direttore nel 2008.

 

Ha contribuito a fondare l’ANMELP (Associazione Nazionale Medici del Lavoro Pubblici), di cui è stato vicepresidente per molti anni. Dal 2009 è coordinatore del Comitato provinciale di coordinamento degli Enti di vigilanza negli ambienti di lavoro, per quanto riguarda la salute e la sicurezza dei lavoratori. Ha seguito con particolare impegno la tematica dell’agricoltura, comparto particolarmente importante nel nostro territorio, sia sul fronte della sicurezza dei lavoratori, sia sul fronte dell’impatto ambientale legato all’utilizzo dei prodotti fitosanitari.

 

In quest’ambito ha collaborato alla stesura del Regolamento di Polizia Rurale dei Comuni dell’area, che pone norme più stringenti all’uso dei prodotti fitosanitari. Ai due dirigenti va il sentito ringraziamento del direttore generale, Francesco Benazzi “per il lungo e qualificato lavoro svolto presso la nostra Azienda. Sia al dr. Sacchetta che al dr. Moro va un grazie particolare per la professionalità, la competenza, la disponibilità che li ha contraddistinti.

 

Entrambi hanno saputo coniugare l’elevata competenza professionale con l’attenzione alla persona. Li ringrazio anche – ha aggiunto – per aver concluso, prima di lasciare la nostra Ulss, il delicato compito di traghettare le rispettive unità operative nella nuova Azienda unica provinciale”.

 



Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×