17 ottobre 2021

Nord-Est

Uccide la compagna e poi tenta il suicidio

|

|

Uccide la compagna e poi tenta il suicidio

VENEZIA, 16 APR - Un uomo di 73 anni, Gianfranco Pavan, ha ucciso questa mattina la convivente di 66 anni ferendosi poi gravemente nel tentativo di suicidarsi.

La tragedia è maturata in un casolare nei pressi di Mira (Venezia). L'uomo, che secondo alcune fonti sarebbe gravemente malato, ha ucciso la compagna, Emilia Casarin, con un colpo di pistola, regolarmente detenuta, e si è poi sparato alla testa con la stessa arma. A dare l'allarme alcuni vicini. Sul posto i carabinieri di Venezia.

"Una vita tranquilla - ha spiegato ai giornalisti il nipote - da uomo isolato molto segnato dalla perdite di tre figli. Viveva quasi isolato con la sua compagna nella casa, accudiva la terra dopo una vita passata all'estero, soprattutto in Libia. La pensione gli garantiva una vita dignitosa. Ma ultimamente era giù forse perchè non vedeva miglioramenti nella sua malattia e perchè non gli avevano rinnovato la patente".

Il nipote ha confermato che l'uomo poco prima del gesto aveva provato a telefonargli ma lui aveva il telefono staccato: aveva allora chiamato un altro nipote che si era precipitato al casale dello zio. "Quando lo ha sentito arrivare - ha aggiunto il nipote - si è sparato alla testa". Pavan è ricoverato all'ospedale all'Angelo a Mestre.

 



Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×