05 agosto 2021

Castelfranco

Il turismo "vola" a Possagno con il Museo Canova

La sede museale è l'attrazione tutistica più votata e vince un assegno da 90mila euro

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Valeria Rebasti (Country Manager Italy & Southeastern Europe Volotea), Lázaro Ros (Direttore Generale di Volotea), Moira Mascotto, Federico Caner, Camillo Bozzolo (Direttore Sviluppo Aviation Gruppo SAVE)

POSSAGNO - E' il Museo Canova, l'attrazione tutistica più votata e l'assegno di 90mila euro promesso al vincitore dell'iniziativa di Volotea a sostego del turismo, "vola" a Possagno. Un bottino non indifferente: sono 90mila euro con cui verranno restaurati 34 bozzetti in terracotta del Canova e messi in sicurezza 3 modelli in gesso danneggiati durante la prima guerra mondiale. Partecipavano al concorso, la Biblioteca Capitolare di Verona, il Museo Nazionale Villa Pisani e VERONA FOR ALL Verona per tutti,  un progetto ideato dalla Camera di Commercio e dal Comune di Verona.



"Ringrazio davvero tutti quelli che ci hanno votato, uno per uno" commenta emozionata Moira Mascotto, direttrice del Museo, che ha ritirato ieri il premio con Federico Caner, assessore al Turismo della Regione Veneto "Continueremo a prenderci cura del Canova ma anche a sostenere un territorio oggi concretamente inserito in più dimensioni, dal locale al sovranazionale."





Il museo canoviano ha sbaragliato i concorrenti, conquistando quasi la metà delle preferenze espresse: 14.222, sui 30mila voti arrivati in poco più di un mese. L'iniziativa è nata dalla collaborazione tra la compagnia low cost Volotea, che ha Venezia e Verona tra i suoi aeroporti, il Gruppo SAVE e la Regione del Veneto. Volotea, compagnia low cost spagnola con sede a Castrillón, in Spagna, ma con basi anche in Italia, Francia e Grecia, non è nuova ad attività mirate a sostenere l’arte e le eccellenze artistiche del Veneto: due anni fa, infatti, Volotea si era fatta carico del restauro della balconata sansoviniana di Palazzo Ducale, affacciata su Piazza San Marco, riportando agli antichi splendori uno dei più famosi monumenti veneti.



"Non vediamo l'ora di assistere all'inizio dei lavori presso la Gypsoteca di Possagno" ha commentato Lázaro Ros, direttore generale di Volotea "con questa iniziativa abbiamo voluto consolidare il nostro già forte legame con il Veneto, l'arte e la cultura locale di questa terra che conosciamo da anni. Il Veneto è cardine nelle nostre strategie di crescita e proprio per questo vogliamo continuare ad investire qui."



Volotea riconferma i suoi investimenti a livello locale: per l'estate 2021 saranno 34 le destinazioni raggiungibili da Venezia e 18 quelle raggiungibili da Verona, pari ad un'offerta di 6000 voli e  più di un milione e 100mila biglietti. In particolare a Venezia, è stata recentemente annunciata una nuova rotta alla volta di Minorca.


 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

01/08/2021

Campocroce, la vetrina dei formaggi

Non è mancato il confronto con i "grandi temi del Grappa," mai come quest'anno cruciali per attività che si reggono sul lavoro di pochi mesi

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×