06/12/2022nebbia

07/12/2022foschia

08/12/2022molto nuvoloso

06 dicembre 2022

Vittorio Veneto

Tumori testa-collo, Vittorio Veneto aderisce alla campagna di prevenzione: screening gratuito

Lo effettua il 23 settembre l’équipe del dottor Bertolin, necessaria la prenotazione

|

|

ospedale vittorio veneto

VITTORIO VENETO - È in programma dal 19 al 23 settembre la decima edizione della “Make Sense Campaign”, Campagna europea di educazione e sensibilizzazione alla diagnosi precoce dei tumori testa-collo, promossa in Italia dall’Associazione Italiana di Oncologia Cervico-Cefalica (Aiocc).

 

L’Otorinolaringoiatria dell’ospedale di Vittorio Veneto, diretta dal dottor Andy Bertolin, partecipa all’iniziativa promuovendo una giornata di screening gratuito venerdì 23 settembre. Le visite saranno effettuate nella piastra ambulatoriale dell’ospedale di Vittorio Veneto, dalle ore 8.30 alle 12.30, previo appuntamento telefonico contattando il numero 0438 665231. Per tumore cervico-cefalico (o del distretto testa-collo) si intendono tutti i tumori che si sviluppano nell’area della testa e del collo ad esclusione di occhi, orecchie, cervello ed esofago. A discapito della sua estesa diffusione, non molti sanno che il carcinoma della testa e del collo è il settimo tumore più comune in Europa, con un’incidenza di circa la metà rispetto al cancro del polmone ma di due volte superiore a quello del collo dell’utero.

 

Questo tipo di tumore tende a colpire maggiormente gli uomini (che hanno un’incidenza da due o tre volte superiore rispetto alle donne) e le persone di età superiore ai 40 anni, ma le diagnosi fra le donne e gli under 40 sono in aumento. Una rapida comprensione dei sintomi della malattia è cruciale per una diagnosi precoce, in presenza della quale il tasso di sopravvivenza corrisponde all’80-90%. Il motto dell'edizione italiana della campagna è “Hai la testa a posto?”, un monito a porre attenzione ai sintomi dei carcinomi cervico-cefalici, spesso ignorati o associati a malattie stagionali come un comune mal di gola o a un raffreddore.

 

Un chiaro campanello di allarme è rappresentato dal prolungarsi per tre settimane o più di anche solo uno dei seguenti sintomi (la regola “1per3”): dolore alla lingua, ulcere che non guariscono e/o macchie rosse o bianche in bocca, dolore alla gola, raucedine persistente, dolore e/o difficoltà a deglutire, gonfiore del collo, naso chiuso da un lato e/o perdita di sangue dal naso. Quest’anno oltre 120 centri, pubblici e privati, dislocati sull'intero territorio nazionale, hanno aderito all’iniziativa di Aiocc organizzando giornate di screening a porte aperte ad accesso libero o su prenotazione, per sottolineare, con un’azione condivisa, l'importanza di una diagnosi rapida. Per maggiori informazioni è possibile visitare i siti web www.aiocc.it e www.makesensecampaign.eu/it/. OT

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

07/03/2022

Vittorio Veneto, riapre un intero piano dell'ospedale di Costa

Sarà operativa da domani, martedì 8 marzo, la rinnovata area degenze del reparto di otorinolaringoiatria dell’ospedale di Vittorio Veneto. Il 7° piano del nosocomio è stato riaperto dopo un importante intervento di ristrutturazione

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×