16 ottobre 2021

Nord-Est

Lo trovano a piedi in autostrada: vuole andare dal'ex fidanzata con pugnale e punteruoli

Il giovane ha detto di voler restituire un peluche all'ex fidanzata, che tra l'altro abita a Mantova

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

vuole andare dal'ex fidanzata con pugnale e punteruoli

PORDENONE - Giovedì una pattuglia della Sezione Polizia Stradale Pordenone, impegnata in servizio autostradale, ha notato alle 9, in carreggiata sud dell’autostrada “A28”, territorio comunale di Porcia (PN) un ragazzo di circa 20 anni, che appiedato con uno zaino in spalla percorreva l’autostrada.

Lo stesso è stato prontamente fermato ed identificato dagli operatori, ai quali ha riferito di voler raggiungere a piedi la sua ex fidanzata che abita nella città di Mantova, per riconsegnarle un peluche che ricordava la loro relazione. Lo stesso inoltre aveva pianificato il percorso da fare per raggiungere Mantova, su di un foglio di carta che custodiva tra le mani.

Considerate le motivazioni addotte ed i recenti gravi fatti di cronaca che vedono sempre più spesso vittime le donne, gli operatori hanno approfondito il controllo, non tralasciando alcun particolare. L’attenzione degli agenti pertanto veniva rivolta allo zaino.

I sospetti si sono rivelati fondati quando il ragazzo ha estratto dal suo interno, oltre al peluche e a dei generi alimentari utili per affrontare il viaggio, un coltello del tipo militare con lama di 17 centimetri ed impugnatura con cazzottiera, oltre e due punteruoli in metallo della lunghezza di circa 8 centimetri.

Il ragazzo è stato, quindi, accompagnato presso gli uffici della Sezione Polizia Stradale di Pordenone, sequestrata l’arma bianca e denunciato in stato di libertà il giovane per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere.
 

 



Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×