26/01/2022nubi sparse

27/01/2022nebbia a banchi

28/01/2022parz nuvoloso

26 gennaio 2022

Treviso verso il voto

Vige l'incertezza su candidati e coalizioni

immagine dell'autore

Carlo De Bastiani

 

AMMINISTRATIVE 2013

COMUNALI: 26 E 27 MAGGIO AL VOTO IN 564 CITTA',16 CAPOLUOGHI - Domenica 26 maggio, dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 27 maggio, dalle ore 7 alle 15, nelle regioni a statuto ordinario e nella regione Sardegna si svolgeranno le elezioni del sindaco e del consiglio comunale di 564 comuni (di cui 2 capoluoghi di regione: Ancona e Roma, e 14 capoluoghi di provincia: Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias, Imperia, Isernia, Lodi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Treviso, Vicenza e Viterbo), nonché dei consigli circoscrizionali: lo rende noto il Viminale, informando che le operazioni di scrutinio avranno inizio lunedì 27 maggio, subito dopo la chiusura della votazione e l'accertamento del numero dei votanti.

BALLOTTAGGI - In caso di effettuazione del turno di ballottaggio per l'elezione dei sindaci, si voterà domenica 9 giugno, sempre dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 10 giugno, dalle ore 7 alle ore 15, mentre le operazioni di scrutinio avranno inizio nella stessa giornata di lunedì, al termine delle votazioni e dell'accertamento del numero dei votanti.

I risultati saranno consultabili nei siti www.interno.gov.it e http://elezioni.interno.it. Domenica 26 maggio si svolgeranno anche le elezioni del sindaco e del consiglio comunale di Pergine Valsugana, in provincia di Trento, con eventuale turno di ballottaggio domenica 9 giugno. L'indizione e organizzazione delle elezioni comunali in Trentino-Alto Adige sono di competenza della regione autonoma Trentino-Alto Adige/Suedtirol.

ELEZIONI NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE A 15MILA ABITANTI DI REGIONI A STATUTO ORDINARIO E DELLA SARDEGNA (SCHEDA AZZURRA) - La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato. L'elettore può votare: per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata; il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una delle liste collegate, tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e per una lista non collegata, tracciando un segno sul relativo contrassegno: il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata (cosiddetto 'voto disgiunto').

L'elettore, informa ancora il Ministero dell'Interno, potrà manifestare non più di due voti di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale, scrivendo, nelle apposite righe stampate sotto ogni contrassegno di lista, i nominativi (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) dei candidati preferiti appartenenti alla lista prescelta, avendo però presente che, nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l'annullamento della seconda preferenza. Per il ballottaggio il voto si esprime tracciando un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato sindaco prescelto.

ELEZIONI NEI COMUNI CON POPOLAZIONE SINO A 15MILA ABITANTI DI REGIONI A STATUTO ORDINARIO E IN SARDEGNA (SCHEDA AZZURRA) - La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, al cui fianco è riportato il contrassegno della lista con cui il candidato è collegato. L'elettore può votare: per una delle liste, tracciando un segno sul relativo contrassegno; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo nominativo; per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo nominativo, e per la lista collegata, tracciando un segno anche sul relativo contrassegno.

In tutti questi casi - ricorda il Viminale - il voto si intenderà attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata. L'elettore può altresì esprimere un solo voto di preferenza, nei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, o non più di due voti di preferenza, nei comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti, per candidati alla carica di consigliere comunale compresi nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto, scrivendone solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e il nome e, ove occorra, data e luogo di nascita, nelle apposite righe stampate sotto il medesimo contrassegno, avendo però presente che, nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza.

I comuni, oltre il capoluogo, interessati in provincia di Treviso sono:

Comune Abitanti Sindaco uscente Coalizione
Castello di Godego 7.013 Paola De Palma Commissario Prefettizio
Istrana 9.041 Enzo Fiorin Centro
Mareno di Piave 9.667 Eugenio Tocchet Cen-Des
Moriago della Battaglia 9.667 Giuseppe Tonello Lega Nord-Altre
Motta di Livenza 10.681 Paolo Speranzon Lega Nord
Nervesa della Battaglia 6.854 Fiorenzo Berton Lega Nord-Altre
San Biagio di Callalta 13.039 Francesca Pinese Centro Destra (Liste Civiche)
Vedelago 16.434 Pietro Signioriello Commissario Prefettizio

CORPO ELETTORALE - I dati definitivi sul corpo elettorale, riferiti al 15 giorno antecedente la data delle votazioni, saranno acquisiti entro il 16 maggio. I dati, provvisori, verranno aggiornati in base ai risultati della revisione straordinaria delle liste elettorali al 45 giorno antecedente la votazione. Le elezioni in 564 comuni di regioni a statuto ordinario e della regione Sardegna interesseranno 6.895.701 elettori, di cui 3.305.273 maschi e 3.590.428 femmine. Le sezioni elettorali complessive saranno 7.964.

L'elezione nel comune di Pergine Valsugana (Trento), in base ai dati dell'ultima revisione semestrale delle liste elettorali, interesserà 16.301 elettori, di cui 7.942 maschi e 8.359 femmine. Le sezioni elettorali sono 21.

TESSERA ELETTORALE - Il Ministero dell'Interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre a un documento di riconoscimento, la tessera elettorale personale a carattere permanente. Chi avesse smarrito la propria tessera personale, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali che, a tal fine, saranno aperti da martedì 21 maggio a sabato 25 maggio, dalle 9 alle 19, e domenica 26 e lunedì 27 maggio, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto. Gli elettori sono invitati a voler verificare sin d'ora se siano in possesso di tale documento e, in mancanza, a richiedere al più presto il rilascio del duplicato, evitando di concentrare tali richieste nei giorni di votazione.


Data pubblicazione:
Ultima modifica:

Argomenti del Dossier

Solo 10 sezioni allo Sceriffo

Manildo vince in 67 seggi su 77

Solo 10 sezioni allo Sceriffo

TREVISO – Il nuovo sindaco ha conquistato 67 sezioni su 77. Solo 10 sezioni sono andate allo Sceriffo. A conferma del successo del 44enne avvocato del Pd, neo eletto sindaco del centrosinistra.

Zaia:

"Il voto dei trevigiani va rispettato"

Zaia: "Per la Lega si chiude un ciclo"

TREVISO - «Ringrazio il nostro candidato Giancarlo Gentilini e mi complimento con il nuovo sindaco Giovanni Manildo».

Ballottaggio: spunta la scheda pre votata

E' successo al seggio delle elementari Primo Maggio, "x" per Gentilini

Ballottaggio: spunta la scheda pre votata

TREVISO – Ballottaggio: a mezzogiorno di ieri era già polemica. Nel seggio della scuola elementare Primo Maggio in via San Bartolomeo, seggio dove vota anche il candidato del centrosinistra Giovanni Manildo, è stata trovata una scheda pre votata.

Nominata la Giunta di Motta

Venerdì alle 20.30 primo Consiglio comunale dopo la rielezione del sindaco Speranzon

Nominata la Giunta di Motta

MOTTA DI LIVENZA – Nominata la nuova Giunta mottense. Il decreto è stato firmato nello scorso fine settimana.

Ballottaggio: affluenza in calo, alle 22 ha votato il 41,92%

Oltre 66mila elettori chiamati a votare il nuovo sindaco di Treviso

Ballottaggio: affluenza in calo, alle 22 ha votato il 41,92%

TREVISO – Urne aperte in 67 comuni, di cui 11 capoluoghi di Provincia, per i ballottaggi per la scelta dei nuovi sindaci. A Treviso sono 66.572 i trevigiani chiamati a votare per scegliere il nuovo amministratore della città.

Variati:

Il sindaco di Vicenza al fianco di Manildo per "svegliare Treviso"

Variati: "A Treviso c'è aria di cambiamento"

TREVISO – A Treviso, sotto la Loggia dei Trecento, il neo sindaco di Vicenza del Pd Achille Variati, parla di aria nuova per Treviso. Dopo i primi cittadini di Venezia e Padova Orsoni e Rossi, anche Variati in visita a Treviso per sostenere la volata di Giovanni Manildo, giunta alle battute finali.

...
Maroni con Gentilini:

Zaia, Murato, Tosi, Gobbo: tutti uniti per lo Sceriffo

Maroni con Gentilini: " Da lui ho imparato, è il numero uno"

TREVISO- Il segretario federale della Lega Nord, e governatore della Lombardia, Roberto Maroni, a Treviso per lanciare Giancarlo Gentilini. «Dicono che Gentilini deve rincorrere Manildo? Ci sarà più gusto a vincere il ballottaggio.


foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Altri dossier

14/11/2015

Strage di Parigi

Terrore a Parigi sconvolta venerdì sera (13 novembre 2015) da una serie di attentati.

I più Letti

del giorno
della settimana
del mese
*/ ?>
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×