04 agosto 2021

Treviso

Treviso: si seminano quasi 100.000 trote fario

Veneto Agricoltura, ha coordinato oggi una serie di nuove semine di trote nelle provincia

| Ilaria Frare |

| Ilaria Frare |

Trota

 


TREVISO - Un'operazione, coordinata da Veneto Agricoltura nell’ambito dei cosiddetti “obblighi ittiogenici”, finalizzati alla tutela e alla salvaguardia del patrimonio ittico autoctono, ed effettuata dall’Agenzia per conto dei concessionari di derivazione di acque pubbliche. E' programmata per oggi, martedì 22 giugno, la semina di oltre 98.000 individui di trota fario di circa 4 – 6 centimetri in provincia di Treviso, più precisamente nei fiumi e canali della Zona A di tutti i bacini idrografici.

La semina sarà effettuata grazie alla collaborazione delle guardie venatorie della provincia di Treviso ed alcuni volontari delle Associazioni di Pesca che gestiscono i tratti idrici interessati al ripopolamento e che, hanno messo a disposizione gli automezzi per il trasporto e la distribuzione degli avannotti.

Ma che cosa sono gli obblighi ittiogenici? Si tratta di prescrizioni o contributi economici imposti ai titolari delle concessione di derivazione al fine di compensare i danni alla fauna ittica. Danni che si determinano ove la traversa di derivazione costituisce una interruzione della continuità fluviale o per la elevata alterazione della portata naturale nel tratto sotteso dalla derivazione stessa. L'assolvimento degli obblighi ittiogenici consente di effettuare il ripopolamento delle varie specie ittiche tramite semina di avannotti cresciuti in incubatoio. Un piccolo contributo a fronte della perdita di naturalità.

 

 


| modificato il:

Ilaria Frare

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×