18/08/2022possibili temporali

19/08/2022pioggia debole e schiarite

20/08/2022parz nuvoloso

18 agosto 2022

Treviso

Treviso, schiuma bianca invade il canale Piavesella fino al Sile: individuata l'origine

L'assessore Manera: "Si tratta di sostanze tipo saponi derivanti da una azienda con sede a Villorba"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Sile al Ponte dea Goba

La schiuma nel Sile all'altezza del Ponte dea Goba

TREVISO - La schiuma bianca e densa che mercoledì mattina ha riempito in modo allarmante il canale della Piavesella, arrivando poi fino al ponte dea Goba, all'inizio della restera,  inquinando anche il fiume Sile, ha una chiara provenienza. Si tratterebbe di sostanze tipo saponi, derivanti da una azienda con sede a Villorba.

A confermarlo è l’assessore all’Ambiente di Treviso, Alessandro Manera: “La polizia locale di Treviso ha messo a disposizione il drone per provare ad individuare dall’alto il punto da cui usciva l'inquinante. Sono stati controllati i fossati affluenti - spiega - . Ora contro il titolare, se riconosciuto colpevole, scatterà la denuncia per inquinamento delle acque superficiali, sperando che la prossima volta faccia maggiore attenzione: le acque dei nostri fiumi vanno preservate, soprattutto in questo momeno di siccità”.

Ora si attendono i risultati definitivi delle analisi dei campioni di acqua prelevati dai tecnici Arpav per chiarire la natura dello sversamento. Già ieri mattina fortunatamente tutto il tratto di canale era stato ripulito dalla schiuma grazie all’intervento dei vigili del fuoco.

 

Leggi anche:

Treviso, una strana schiuma bianca invade le acque del canale Piavesella

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×