27/01/2022nebbia

28/01/2022parz nuvoloso

29/01/2022velature sparse

27 gennaio 2022

Treviso

Treviso, ristoranti aperti anche in zona rossa per servire le partite Iva: il Prefetto fa scattare i controlli

"Il servizio mensa o catering è consentito ai soli dipendenti di aziende su base contrattuale"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Treviso, ristoranti aperti anche in zona rossa per servire le partite Iva: il Prefetto fa scattare i controlli

TREVISO - In vista del fine settimana e soprattutto per il periodo delle festività pasquali il Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà, ha annunciato controlli in tutta la Provincia sul rispetto delle misure anti contagio e in particolare sulle attività di ristorazione.

Il tema è stato discusso giovedì mattina nel corso del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica svoltosi in Prefettura. In particolare, spiega la Prefettura, “è emerso che diversi esercizi di ristorazione provano ad eludere la normativa del Dpcm del 2 marzo 2021, che prevede la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione, ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, pubblicizzando anche sui social l’offerta del servizio di somministrazione al tavolo di cibi e bevande non ai soli dipendenti di aziende con le quali è in essere un contratto di somministrazione pasti, ma anche a titolari di partita Iva o liberi professionisti”.

Il Ministero dell’interno ha recentemente confermato che non è consentita, in quanto non riconducibile alle succitate attività di mensa o catering continuativo, la possibilità per il titolare di partita Iva o libero professionista di instaurare con un pubblico esercizio un rapporto contrattuale di somministrazione al tavolo di alimenti e bevande, non essendo in questi casi configurabile un connotato indefettibile del servizio di mensa o catering, rappresentato dalla ristorazione collettiva.

Per questo il Prefetto ha diramato una direttiva ai sindaci, per i controlli di competenza, e alle associazioni di categoria. Nel corso della riunione, il Comitato Provinciale ha disposto mirati servizi di controllo e vigilanza da parte delle forze di polizia specificatamente diretti a contrastare l’elusione delle suddette disposizioni che hanno la finalità di prevenire il contagio da Covid-19.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×