03/07/2022sereno

04/07/2022pioggia debole e schiarite

05/07/2022pioggia debole e schiarite

03 luglio 2022

Treviso

Treviso, quattro le patenti ritirate questa notte

Ai trasgressori sono stati contestati il mancato stop ai controlli, l’eccesso di velocità e lo stato di ebbrezza

|

|

Polizia locale

TREVISO - Sono quattro le patenti ritirate questa notte dalla Polizia Locale di Treviso.

Durante servizio notturno finalizzato al contrasto della guida in stato di ebbrezza e per il controllo dei limiti di velocità in centro abitato, gli agenti del Comando di via Castello d’Amore hanno fermato due giovanissimi e due quarantenni residenti nell’hinterland.

 

In particolare, un 41enne di Roncade è stato intercettato sulla Feltrina, dove vige il limite di 50 km orari in centro abitato, mentre viaggiava a 117 km/h, superando di oltre 60 km orari il limite consentito. Inoltre, il conducente era in stato di ebbrezza alcolica con oltre 1.15 g/l di alcol nel sangue. «Un 23enne residente a Casale sul Sile verso le 3 di questa mattina non si è fermato all’alt degli agenti mettendosi in fuga, ma dopo un inseguimento protrattosi per qualche centinaio di metri è stato alla fine bloccato dagli agenti», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo.

«L’esame dell’alcoltest ha certificato l’ubriachezza con cioè 2.4 g/litro nel sangue, quasi quattro volte il limite consentito». Infine, un 22enne, residente a Treviso, è stato fermato a 110 km orari su un tratto di strada dove vige il limite di 50 km/h. «Il giovane era in grave stato di ebbrezza alcolica», sottolinea Gallo.

« Per lui è scattato il ritiro della patente e la denuncia all’autorità giudiziaria oltre alla segnalazione alla Prefettura per non essersi fermato all’alt». La sicurezza stradale resta una priorità. I controlli notturni testimoniano come la questione della sicurezza stradale sia di fatto una emergenza che va affrontata a 360 gradi. «Già la Prefettura, molto sensibile su queste tematiche, ha organizzato un primo incontro fra tutti i soggetti interessati ma è evidente che la percezione del pericolo da parte dei giovanissimi e non solo, è di fatto scaduta», osserva il comandante. «Oltre alle azioni di prevenzione e di educazione che stiamo realizzando con gli studenti vi sarà anche un incremento dei controlli stradali. Controlli che saranno intensificati sia di giorno che in orari notturni con specifici e mirati servizi sia con l’etilometro che con il drug test».

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×