09/12/2022rovesci di pioggia

10/12/2022pioggia debole

11/12/2022pioggia debole

09 dicembre 2022

Treviso

Treviso pronta ad ospitare set cinematografici e produzioni internazionali con la Veneto Film Commision

L'assessore Colonna Preti: "L’ingresso nella fondazione rappresenta una grande opportunità anche per la promozione del territorio"

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

set cinematografico Buranelli

TREVISO - Non sarà strano nei prossimi mesi imbattersi in un set cinematografico allestito in piazza dei Signori o ai Buranelli, incontrare attori in costume o personaggi noti. Treviso, infatti, ha aderito in qualità di socio sostenitore alla Veneto Film Commission, fondazione che opera da circa due anni nell’ambito della promozione turistica del Veneto, lavorando fin da subito a stretto contatto con i Comuni per facilitare la realizzazione di produzioni sul territorio e per rafforzare l’attrattività del Veneto.

Il Comune di Treviso parteciperà quindi alle politiche della Fondazione attraverso la presenza all’assemblea dei soci sostenitori, così come previsto dal suo Statuto insieme a Verona e a Jesolo, creando in tal modo una rete per promuovere il territorio attraverso l’ospitalità a set cinematografici e produzioni internazionali. La Veneto Film Commission ha sostenuto nell’anno 2021 oltre 150 produzioni locali, nazionali e internazionali di cinema, serie, trasmissioni televisive, documentari, che hanno aperto i loro set in Veneto. Tra le grandi produzioni internazionali: “Across the River and into the Trees”, sul periodo italiano di Hemingway, girato da Paula Ortiz tra Venezia e Treviso, nei centri storici e sulle rive del Piave, con la star hollywoodiana Liev Schreiber, la commedia romantica “The Honeymoon” di Dean Craig, con Maria Bakalova (candidata all’Oscar nel 2021 per “Borat – subsequent movie film”), che viaggia dalla laguna veneziana ai Colli Euganei nel padovano. Treviso è stata anche set privilegiato del film “Le mie ragazze di carta”, che vede nel cast Maya Sansa e Neri Marcorè, diretti da Luca Lucini, tra i titoli più attesi della prossima stagione al cinema con “Il ritorno di Casanova” del premio Oscar Gabriele Salvatores girato tra Verona, Padova, Vicenza e Venezia.

“Siamo orgogliosi di questa adesione che ci permette di intraprendere un percorso di promozione e valorizzazione del territorio - ha detto il sindaco Mario Conte. “Nei mesi scorsi abbiamo riscontrato grande interesse da parte di cittadini e visitatori verso i set cinematografici che rappresentano per noi anche un motivo d’orgoglio, soprattutto in vista della proiezione sul grande e piccolo schermo”.

“L’adesione di Treviso alla Veneto Film Commissione rappresenta una grande opportunità per tutta la Marca , anche perché oltre alla possibilità di ospitare set cinematografici e film di livello internazionale, rappresenta un indotto anche economico molto importante”, sottolinea l’assessore ai Beni Culturali e Turismo Lavinia Colonna Preti.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×