05 dicembre 2020

Treviso

Treviso Pride, organizzatore accerchiato e preso a pugni dal branco

L'episodio sabato notte in piazzale Burchiellati, la polizia è a caccia dei 15 responsabili

|

|

Treviso Pride, organizzatore accerchiato e preso a pugni dal branco

TREVISO - La festa del Treviso Pride si era da poco conclusa, quando uno degli organizzatori è stato aggredito da un gruppo di ragazzi che lo ha riempito di insulti omofobi e poi preso a pugni.

Il brutto episodio è avvenuto sabato notte poco dopo l’una, in piazzale Burchiellati, dove si era da poco conclusa la festa del Treviso Pride e i partecipanti si erano spostati a festeggiare in un locale della Fonderia. Simone Carnielli (nella foto a lato) con Elena Toffolo, del Comitato organizzatore, stavano ripulendo il piazzale dagli ultimi rifiuti rimasti dai festeggiamenti, dopo che gli addetti avevano smontato il palco, quando è stato accerchiato da un gruppo di 15 ragazzi, tutti maschi. Il gruppo giunto dalla Mura si è avvicinato a Simone ed ha iniziato ad insultarlo con commenti omofobi. Simone, ha tentato di allontanarsi ma i 15 lo hanno accerchiato ed hanno iniziato a colpirlo con calci e pugni, facendolo cadere a terra. Uno del gruppo, ubriaco, si è addirittura sfilato la cintura dei pantaloni per provare a colpirlo, ma è stato fermato dagli stessi amici del gruppo.

Nel frattempo erano state allertate le forze dell’ordine che in pochi minuti sono giunte sul posto. Il gruppo però era già fuggito, facendo perdere le proprie tracce. Simone, visibilmente sotto choc per l’accaduto, è stato accompagnato al pronto soccorso del Cà Foncello per le cure del caso, poi ha presentato denuncia contro ignoti ed ora la polizia è al lavoro per cercare di identificare i responsabili.

“Resta l’amarezza per il brutto episodio di stampo omofobo a margine di una giornata di festa - ha sottolineato Antonio Monda, presidente del Comitato organizzatore Treviso Pride - ma siamo sicuri che la polizia identificherà presto i responsabili”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×