15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

17/07/2024sereno

15 luglio 2024

Treviso

Treviso piange Ovidio, storico oste e anima dell'osteria dalla Gigia

Si è spento sabato sera, per 37 anni dietro il bancone dell'iconica osteria in Barberia

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

Ovidio Gobbo

TREVISO - Treviso perde un pezzo di storia, una colonna della trevigianità. Per ben 37 anni ha servito mozze con aggiunga o prosciutto, le “scosse”, cedri e prosecchi da dietro il banco dell’iconica osteria dalla Gigia. Sabato sera si è spento Ovidio Gobbo, 76 anni, anima e fondatore della storica osteria di via Barberia, che per 37 anni ha gestito con il socio e cognato Sandro Valiera. A dare la triste notizia è stata la figlia Martina con un posto su Facebook: “Da questa sera Ovidio non è più fisicamente con noi ma ci resteranno i sorrisi le battute e il grande affetto”.

Una notizia che ha gettato nello sconforto l’intera città e intere generazioni di trevigiani. Dal 1982 all'agosto 2019 Sandro e Ovidio sono stati dietro al bancone di uno dei locali più conosciuti del centro storico di Treviso: indimenticabili le loro battute, la loro sottile ironia e il modo di fare i conti di Ovidio, rigorosamente a mente. Poi, nel 2019, il passaggio di mano della gestione alla giovane Tosca Busato a cui hanno tramandato tradizioni e lo spirito della Gigia.

“È una notizia che mi rattrista molto. Con Ovidio se ne va un pezzo della nostra storia: all’osteria dalla Gigia di via Barberia, al fianco di Sandro Valiera, per 37 anni ha coccolato migliaia di trevigiani e non, diventando un simbolo della “trevigianità”, quel modo di ospitare e coinvolgere caratteristico della nostra comunità”, scrive il sindaco Mario Conte. “Ovidio era un uomo discreto e gentile che era riuscito, con i suoi modi, la cortesia e la professionalità, ma soprattutto l’amore per il suo mestiere, per il cliente e per la qualità, a promuovere la nostra città come esperienza da vivere, rendendo l’oste un riferimento e un amico. Porgo le più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e a chi gli ha voluto bene”. Ovidio lascia la moglie Margherita, compagna di vita e di lavoro, le figlie e i nipoti. 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×