02/02/2023sereno

03/02/2023sereno

04/02/2023sereno

02 febbraio 2023

Nord-Est

Treviso-Ostiglia, la ciclabile si allunga e arriva nel veronese

Gli amanti delle due ruote attraverso il tracciato della ex ferrovia ora potranno attraversare i comuni veneti da Treviso a Verona

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

ciclabile Treviso Ostiglia

TREVISO - La pista ciclabile Treviso-Ostiglia si allunga. Gli amanti delle due ruote attraverso il tracciato della ex ferrovia ora potranno attraversare i comuni veneti da Treviso a Verona per arrivare alla città di Ostiglia. Un itinerario cicloturistico molto suggestivo che permette di scoprire a piedi o su due ruote le bellezze del paesaggio veneto e non solo.

Ora il percorso di allungherà di altri 50 chilometri nel veronese. La giunta regionale ha infatti approvato una delibera che dà il via libera al finanziamento per la realizzazione di un ulteriore tratto che partirà da Sossano (Vicenza) e continuerà fino a Cologna Veneta (Verona), per un importo complessivo di 5 milioni e 400 mila euro.

“Questo ulteriore finanziamento – ha evidenziato la vicepresidente De Berti – permette di ultimare tutti gli interventi nel territorio vicentino e di potersi dedicare interamente al completamento del percorso nel territorio veronese, in parte già finanziato anche con la recente deliberazione di Giunta del luglio scorso, che ha assegnato 7 milioni e 500mila euro per la realizzazione di alcuni tratti nella Provincia di Verona (da Villaga, nel vicentino, fino a Casaleone, nel veronese)”.

“Ogni ciclista che percorrerà la Treviso-Ostiglia potrà disporre di una segnaletica turistica, orizzontale e verticale, coordinata, puntuale e costante, in modo da aver sempre presente le caratteristiche dell’itinerario e sapere dove si trova. Lo stesso discorso deve valere per i servizi e le attività turistiche di supporto che, insediandosi lungo la pista, potranno garantire un vero e proprio salto di qualità all’offerta escursionistica”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×