04/07/2022poco nuvoloso

05/07/2022pioggia debole e schiarite

06/07/2022possibili temporali

04 luglio 2022

Treviso

Treviso, manca personale, processi a rischio prescrizione

“L’allarme del procuratore De Bortoli non deve cadere nel vuoto: già a luglio presentata una mozione per rafforzare gli organici”

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

tribunale di  Treviso

TREVISO - Processi a rilento a Treviso. Tutta colpa della carenza di organico. E ora il rischio è che gran parte dei reati minori commessi della Marca cadano in prescrizione.

A lanciare l’allarme qualche giorno fa era stato il procuratore facente funzioni Massimo De Bortoli, commentando i numerosi processi già calendarizzati per il 2024. Proprio per segnalare la situazione critica De Bortoli aveva scritto alla Procura generale di Venezia che a sua volta ha scritto al Ministero per segnalare la carenza di giudici nell’uffico trevigiano.

Sul tema è intervenuto anche è il consigliere del Pd Veneto Andrea Zanoni. “L’allarme lanciato nei giorni scorsi dal procuratore De Bortoli è l’ultimo di una lunga serie: per far funzionare la giustizia serve anzitutto più personale. Dobbiamo evitare che troppi processi cadano in prescrizione, generando una sfiducia dei cittadini nelle istituzioni. Già a luglio, raccogliendo le preoccupazioni del procuratore antimafia Cherchi audito in commissione Legalità, abbiamo presentato una mozione per chiedere più magistrati e amministrativi: ci auguriamo possa essere discussa a breve in aula e ottenere un consenso trasversale perché è un problema che riguarda tutti”.

“Nella Marca la situazione è al limite: basti pensare che il procuratore capo è stato nominato lo scorso settembre, a distanza di un anno dal pensionamento del suo predecessore, ma  ancora non si è insediato. Con la mozione impegniamo la Regione ad attivarsi con il Governo in modo da rafforzare, con nuovi concorsi e rapida assunzione dei vincitori, l’organico delle Procure con magistrati e personale amministrativo di supporto e individuando anche misure per limitare la mobilità in uscita. È un tema su cui lo stesso Zaia dovrebbe esporsi maggiormente, per garantire una giustizia rapida ed efficiente ai veneti”. 

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×