01 aprile 2020

Treviso

Treviso, i furti diminuiscono: - 15% nel 2019

Dati dei carabinieri: i servizi di pattuglia hanno funzionato da detrattori

| Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

| Matteo Ceron | commenti |

carabinieri treviso

TREVISO I furti in generale sono diminuiti del 15% e quelli in abitazione, nello specifico, hanno segnato un – 10%, quasi cento in meno rispetto a quelli dell’anno precedente. Diminuiscono anche i delitti in generale, scesi dell’8%: circa seicento in meno rispetto all’anno prima.

A dirlo i dati relativi all’attività della Compagnia Carabinieri di Treviso svolta nel 2019.

 

"Sono stati introdotti servizi di pattuglie a piedi nel centro cittadino, in aggiunta ad altri servizi già attivi nel capoluogo – viene spiegato in una nota diffusa dai Carabinieri di Treviso – al fine di garantire una maggiore ed immediata vicinanza alla popolazione, adottando criteri d’impiego nelle fasce orarie in cui si concentravano maggiormente i furti a danno di esercizi pubblici".

 

E proprio per quanto riguarda in particolare i reati ai danni di esercizi pubblici i carabinieri fanno sapere che c’è stata una diminuzione del 22% rispetto al 2018. "Si ipotizza ora – prosegue la nota - la possibilità di estendere tali servizi anche in altri comuni della provincia, a cura delle rispettive stazioni carabinieri".

 

Al fine di diminuire gli incidenti stradali, inoltre, saranno aumentati gli etilometri in dotazione alla pattuglie. "Per quanto concerne l’alta incidenza di sinistri stradali - si legge ancora - in cui purtroppo spesso si registrano vittime e feriti, soprattutto tra i giovani, è in corso l’ulteriore distribuzione alle pattuglie impegnate sul territorio di apparecchiature elettroniche di rilevamento dello stato di ebbrezza, al fine di intensificare il controllo preventivo su quei soggetti che irresponsabilmente si pongono alla guida in condizioni non idonee".

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×