29/09/2022nubi sparse e temporali

30/09/2022pioviggine e schiarite

01/10/2022poco nuvoloso

29 settembre 2022

Altri sport

Altri sport

TREVISO, CITTÀ EUROPEA DELLO SPORT 2011

Dal 25 febbraio e per tutto l’anno sarà un susseguirsi di eventi e dimostrazioni sportive in tutta la città

| Laura Tuveri |

| Laura Tuveri |

TREVISO – Treviso “Città europea dello sport 2011”, oltre a Parma e Trieste e ad altre due europee, mentre capitale dello sport è la spagnola Valencia. Lo ha decretato l'Aces, Associazione delle Capitali Europee dello Sport. La città dal 25 febbraio e fino a fine anno ospiterà decine e decine di eventi, dimostrazioni e riflessioni legate allo sport, elemento che sa trasmettere valori reali, anche se talvolta durante le partite di calcio della massima serie si assistono ad incresciosi episodi di violenza fisica e verbale fra giocatori.

A rendere davvero nutrito e completo il calendario delle manifestazioni, fondamentale è la sinergia tra Comune di Treviso, Verde Sport della famiglia Benetton e Coni. Fondamentale il supporto di sponsor privati che finanzieranno gran parte del progetto, il 65 per centro, che, però, l’assessore allo Sport, Andrea De Checchi, non riesce ancora a quantificare: il resto lo metterà il Comune che nel bilancio 2010 per lo scopo ha stanziato 25 mila euro e nel 2011 rimpinguerà il capitolo con una cifra ancora da quantificare. Una quarantina gli eventi già in calendario a cui se ne potranno aggiungere di altri,, qualora le società sportive ne facciano richiesta. 1260 sono le società iscritte al Coni con circa 75 mila tesserati. L’unico sport che manca nella Marca e il Pentatlon moderno (nuoto, scherma, tiro a segno, atletica) ci ha detto il presidente del Coni, Giovanni Ottoni.

Stamani, giovedì 17 febbraio, il programma di “Treviso città europea dello sport" è stato presentato pubblicamente a Palazzo Rinaldi, alla presenza fra l’altro del sindaco di Treviso. Gobbo ha affermato che da sempre Treviso è la città dello sport che appartiene al dna dei trevigiani che a partire da atleti, dirigenti e volontari hanno sempre dimostrato la volontà di fare bene e sempre meglio. “Presentiamo questo calendario proprio a qualche giorno dall’annuncio del ritiro della famiglia Benetton della sponsorizzazione di basket e pallavolo professionistica a partire dal giugno 2012. Ma sono gli stessi Benetton che si stanno dando da fare per trovare una via d’uscita e io mi appello a tutti coloro che hanno mezzi per sostenere queste due prestigiose società sportive”.

D’obbligo la presenza del presidente del Coni, Giovanni Ottoni, che ha detto che con oggi la Marca sportiva inaugura “un nuovo percorso che punta soprattutto sui giovani a partire dalla prima infanzia, grazie proprio a progetti messi in campo dai Benetton cui sforzi ora sono diretti su questo fronte. Puntare sui giovani è, infatti, il miglior investimento per continuare a far crescere lo sport nella nostra provincia". “Creare cultura dello Sport è l’obiettivo mio e di questa amministrazione. Certo è importante occuparsi delle strutture sportive e sostenere le associazioni, cosa che peraltro facciamo, ma in primo luogo, secondo me, compito di un’amministrazione è quello di trasmettere i valori positivi dello sport che sono il rispetto del compagno, dell’avversario e imparare la disciplina attraverso gli ordini impartiti degli allenatori. Tutti valori che aiutano la crescita psico-fisica di un ragazzo "ha detto l'asssessore De Checchi.

Presente anche l’assessore provinciale allo Sport, Paolo Speranzon, che ha commentato la notizia del ritiro dei Benetton. “Abbiamo avuto con il basket e la Pallavolo livelli di eccellenza che ci dispiace perdere. Come istituzioni locali auspichiamo ad un ripensamento o ad una collaborazione per dar continuità a questi livelli di eccellenza nello sport agonistico proprio perché anche grazie a loro nella nostra provincia c’è una cultura di educazione allo sport e motoria e l’impegno in campo sportivo che hanno sempre dimostrato. Abbiamo, tuttavia, un tessuto economico in grado di raccogliere il testimone, ripeto, confidando ancora nella loro disponibilità a collaborare.

Del resto capisco anche la loro decisione. Le partite al Palaverde erano sempre meno seguite forse anche a causa della crisi, o perché la gente preferisce seguire altre manifestazione” Tornando allo sport in campo, fra gli appuntamenti più significativi di “Treviso città europea delo sport”, segnaliamo il Final Four di Eurocup il 16 e 17 aprile, manifestazione europea di basket al Palaverde, il 2 giugno a Villa Margherita, a Treviso, la manifestazione di tiro con l’arco, a cui parteciperà la principale associazione della Marca, gli Arceri di villa Guidini di Zero Branco, alla quale si esibiranno i campioni Marco Galiazzo e Oscar de Pellegrini.

Imperdibile la “Giornata dello sport” in programma domenica 5 giugno dedicata ai ragazzi con tutte le società sportive che saranno presenti per farsi conoscere nelle varie piazze della città. Da non perdere il convegno dell’11 novembre “Sport e pace” che si svolgerà in una location ancora da definire. Ma tutto l’anno sarà imprenato di eventi di ogni tipo e che comprenderanno tutti gli sport.

In coda alla conferenza sono stati premiati due atleti trevigiani, Francesco Rigon, campione di canotaggio, ed Emanuela Secolo, pallavolista, che per problemi di salute ha delegato il padre Maurizio a ritirare il premio.

 



Laura Tuveri

Altri Eventi nella categoria Altri sport

A Stocco e Didonè il GP Concordia Moglianese
A Stocco e Didonè il GP Concordia Moglianese

Altri sport

Tutte le news dal mondo delle bocce trevigiane

A Stocco e Didonè il GP Concordia Moglianese

MOGLIANO VENETO - La bocciofila Concordia Moglianese, con il Patrocinio del Comune di Mogliano Veneto ha organizzato il “ Gran Premio Concordia Moglianese “.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×