23/05/2022pioggia e schiarite

24/05/2022possibili temporali

25/05/2022pioggia debole e schiarite

23 maggio 2022

Treviso

Treviso celebra Canova: al museo Bailo apre la grande mostra con oltre 150 opere

Per tutto il fine settimana visite gratuite alla mostra per i residenti di Treviso e Provincia

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

gesso cavallo morente

TREVISO - Apre oggi, sabato 14 maggio, al museo Bailo di Treviso la grande mostra dedicata al grande scultore trevigiano Antonio Canova, “Canova Gloria Trevigiana” che riunisce più di 200 testimonianze canoviane.

L’esposizione a cura di Fabrizio Malachin, Giuseppe Pavanello e Nico Stringa, presenta Canova e la bellezza dell’antico, ma anche Canova come straordinario contemporaneo annunciatore romantico che proprio a Treviso vide nascere il suo ‘mito’ Diversi i temi canoviani in mostra: dalle sculture eroiche, con l'inedito gesso del Cavallo preparatorio del famoso gruppo Il Teseo in lotta con il centauro di Vienna, alla modernità romantica, con le meditazioni sulla figura femminile afflitta (siamo nel campo delle Maddalene) e i gruppi gentili e amorosi (Amore e Psiche). E ancora i ritratti, le incisioni, le celebrazioni canoviane, la fotografia: un percorso ricco di oltre 150 opere, sviluppato in 11 sezioni.

Per l’occasione per tutto il fine settimana, 14 e 15 maggio, la mostra sarà visistabile gratuitamente per tutti i residenti del Comune e della Provincia di Treviso. Inoltre questa sera ci sarà la "Notte dei Musei" e il msueo Bailo, che ha visto raddoppiare i suoi spazi grazie ad una imponente opera di riqualificazione, resterà aperto al pubblico fino alle ore 23, per permettere agli appassionati di ammirare le opere del grande scultore ancien versione serale. “Per tutto il fine settimana i trevigiani potranno visitare gratuitamente la mostra per ammirare le opere del Canova ma anche il Grande Bailo, polo museale di cui andiamo orgogliosi”- ha detto il sindaco Mario Conte.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×