27 luglio 2021

Treviso

A Treviso arriva la carta d’identità elettronica

Dal 3 maggio è possibile richiederla in Comune, il sindaco Manildo: “un’imporrante innovazione per tutti i cittadini”

|

|

A Treviso arriva la carta d’identità elettronica

TREVISO - Dal 3 maggio 2018 il Comune di Treviso rilascerà la nuova Carta d’Identità Elettronica, come prescritto dal Ministero dell'Interno. La carta d’identità elettronica è infatti la versione evoluta del documento cartaceo: realizzata in materiale plastico (policarbonato), ha le dimensioni di una carta di credito, la foto è stampata con la tecnica del laser engraving ed è dotata di sofisticati elementi di sicurezza.

La nuova CIE garantirà una maggiore tutela dei dati sensibili e consentirà di snellire notevolmente alcune pratiche digitali e l'accesso a determinati servizi, in Italia e nei nei Paesi dell'Unione Europea.

Infatti, grazie ad un microprocessore a radio frequenza, il titolare della CIE vedrà protetti i propri dati anagrafici, la foto e le impronte digitali da tentativi di contraffazione. Inoltre, contestualmente alla richiesta della nuova carta, sarà possibile esprimere il consenso alla donazione degli organi e dei tessuti. 

“Si tratta di un’importante innovazione per tutti i cittadini di Treviso - dichiara il sindaco Giovanni Manildo - che potranno così accedere più facilmente a tutti i servizi, anche quelli al di fuori del comune di Treviso”. 

Per il rilascio della Carta elettronica è necessario acquisire le impronte digitali (per i maggiori di 12 anni); inoltre, è possibile dichiarare contestualmente la volontà, positiva o negativa, alla  donazione di organi e tessuti (per i maggiori di 18 anni). La CIE non viene consegnata subito, ma viene recapitata dal Poligrafico e Zecca dello Stato al domicilio indicato dal cittadino entro 6 giorni lavorativi e costa 22 euro.

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×