21 ottobre 2021

Treviso

Trevigiani pronti per le vacanze: le regole per viaggiare in Italia e all'estero

Tra Green pass, form da compilare e tamponi, ecco le indicazioni per non restare a terra

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

aeroporto Canova Treviso

TREVISO - Per molti trevigiani si avvicina il momento delle tanto attese vacanze e delle partenze. Città, mare, mete esotiche, Italia o estero? Sono tanti i trevigiani che nelle prossime settimane viaggeranno in aereo per raggiungere la meta desiderata.

Vista la situazione epidemiologica in costante evoluzione, prima di mettersi in viaggio, è bene verificare le procedure previste e i documenti necessari per volare ad aogsto nel vecchio Continente e non rischiare di rimanere a casa. Tra Green pass, form da compilare come i PLF e tamponi ecco cosa serve una volta arrivati all’aeroporto Canova di Treviso.

Per prima cosa, bisogna indossare sempre la mascherina che deve essere chirurgica o superiori (es FFP2). Una volta entrati, ci è stato spiegato, a tutti i passeggeri viene rilevata la temperatura corporea attraverso i termoscanner installati sia in area arrivi che partenze. Una volta al bancone d’imbarco in aeroporto vengono controllati tutti i documenti: assieme al documento di identità e alla prenotazione anche il Green pass digitale nominativo, per chi va all’estero.

Se scegli di viaggiare in Italia, attualmente sono possibili tutti gli spostamenti senza alcuna limitazione.

Per recarsi in Europa, il Green Pass deve attestare il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni o la guarigione da Covid negli ultimi sei mesi o essere negativi al test molecolare o rapido fatto nelle ultime 48 ore prima della partenza. Altrimenti non si riceve la carta d’imbarco e non si parte.

Chi controlla la certificazione verde? Direttamente il personale della compagnia aerea o dell’aeroporto. I controlli saranno effettuati anche tramite l’app VerifificaC19, sviluppata dal Ministero della Salute, che leggerà il codice tramite il relativo Qr Code. Potrà essere utilizzata, oltre che dalle forze dell’ordine, solo dai soggetti definiti “verificatori” dal decreto legge che istituisce l’obbligo del Green pass.

ARRIVO O RIENTRO DALL'ESTERO - Per recarsi in alucni Paesi europei o fare rientro dagli stessi in Italia, dopo le verifiche fatte dall’aeroporto da cui si parte, c’è l’obbligo di presentare un ulteriore documento: il Passenger Locator Form o modulo PLF per il tracciamento dei contatti in caso di esposizione a potenziale contagio, da esibire prima dell’imbarco in formato digitale o cartaceo.

Per molti viaggiatori si sono venuti a creare notevoli problemi proprio a causa della mancanza di questo documento. Necessario anche per recarsi in alcuni paesi come Belgio, Cipro, Croazia, Estonia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Malta, Portogallo, Repubblica Ceca, Slovacchia e Spagna.

TAMPONI - Una volta arrivati all’aeroporto di Treviso da una meta estera è raccomandata l’esecuzione di un tampone antigenico. Al Canova, presso il parcheggio D dello scalo, è operativo il servizio tamponi rapidi e molecolari in modalità drive-in destinato a tutta la popolazione. Il servizio è svolto dal personale sanitario dei Servizi Emergenza Territoriale, che effettua i tamponi rapidi con esito in 15 minuti consegnato sul posto oppure scaricabile via internet. Non è necessaria la prenotazione. Il servizio è operativo tutti i giorni, inclusi sabato e domenica, dalle 8 alle 20.

Un secondo punto tamponi è presente nel parcheggio A, antistante l’aeroporto, con il camper del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss2 che effettua i tamponi tutti i giorni dalle 7.30 alle 22.
Al momento il tampone è fortemente raccomandato per chi rientra da Regno Unito, Malta, Spagna, Grecia, Slovenia, Croazia, Portogallo.

Visto l’evolversi della situazione epidemiologica consigliamo sempre di verificare le regole anti Covid aggiornate del paese di destinazione prima della partenza sul sito viaggiaresicuri.it del Ministero degli Esteri.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×