26 settembre 2020

Treviso

Trevigiana uccisa a Capo Verde, una raccolta fondi per riportare a casa Marilena Corrò

Avviata Facebook per aiutare i figli della 52enne a far rientrare a Treviso la salma della madre, obiettivo 15mila euro

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

marilena corrò

Marilena Corrò ( foto da Facebook)

TREVISO - Una raccolta fondi per riportare la salma di Marilena Corrò, la donna trevigiana di 52 anni assassinata lo scorso 26 novembre a Capo Verde, dove gestiva un bed & breakfast ereditato dal padre, in Italia. Così i due figli, Filippo e Margherita di 21 e 17 anni, rimasti a Treviso, e tutta la famiglia di Marilena ancora devastata dal dolore, potranno darle una degna sepoltura nella sua amata Treviso. Per far rientrare la salma servono 15mila euro.

Così Alberto Casellato, amico di famiglia, su Facebook ha avviato una raccolta fondi con il titolo “Raccolta fondi per riportare a casa Marilena Corrò”. “Ho deciso di aiutare una persona a me molto importante- scrive Casellato su Facebook - Lei, Marilena Corrò di 52 anni, una donna carismatica e determinata che ha dovuto allontanarsi dai propri figli per garantirgli una base economica indispensabile al loro futuro”. 
“Un gesto che spero aiuterà i figli a sostenere le spese economiche per riportare la mamma a casa al fine di poterle dire addio. Cara Marilena, sappi che continuerai a vivere nella memoria dei tuoi due cari bambini e del loro padre, che tanto ti piangono”.

Il popolo di Facebook ha subito risposto all’appello partecipando alla raccolta fondi. Fino ad oggi sono stati raccolti ieri 3.670 euro, l’obiettivo è di arrivare a 15mila euro.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×