17/06/2024poco nuvoloso

18/06/2024poco nuvoloso

19/06/2024velature lievi

17 giugno 2024

Montebelluna

Transizione digitale, il Comune di Pederobba ottiene 370.000 euro

Si tratta di finanziamenti dal PNRR per implementare i servizi digitali

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Pederobba

PEDEROBBA - Il 27% delle risorse totali del PNRR - Piano nazionale di ripresa e resilienza, sono dedicate alla transizione digitale con la previsione di una serie di interventi volti a trasformare la pubblica amministrazione in chiave digitale per migliorare il rapporto tra cittadino e pubblica amministrazione rendendo quest’ultima “un alleato nella vita digitale dei cittadini” con un’offerta di servizi sempre più efficienti e facilmente accessibili. Per fare ciò, anche l’Amministrazione Comunale di Pederobba si è attivata, per poter concorrere a questo processo intercettando le risorse tecniche ed economiche messe in campo a livello nazionale.

"Grazie, infatti, all’efficace lavoro dei dipendenti comunali - specifica il Sindaco Marco Turato - Pederobba ha partecipato a ben 7 bandi con diversi progetti tutti finanziati per un totale di euro 370.902,00, che saranno usati per l’implementazione dei servizi per il cittadino. Con un primo bando sono stati assegnati al Comune di Pederobba, 121.992,00 mila per l’abilitazione al cloud . Il Finanziamento permetterà di spostare dati e server su piattaforme cloud certificate e sicure risparmiando il mantenimento e la manutenzione del datacenter fisico del Comune che verrà ridotto al minimo indispensabile ottenendo cosi anche una certificazione green dal punto di vista energetico ambientale.

155.234,00 euro saranno, invece, utilizzati per migliorare “l’esperienza del cittadino nei servizi pubblici”, dove si prevede un’attività di miglioramento attraverso il sito web comunale secondo le specifiche dell’avviso di bando,. Nello specifico, attraverso questa nuova azione – ad esempio - il cittadino potrà prenotare online appuntamenti, effettuare richieste di iscrizione al trasporto scolastico, richieste di agevolazioni, richiedere una pubblicazione di matrimonio, il permesso di occupazione del suolo pubblico, l’accesso agli atti, ecc.".

Un altro bando digitale finanziato per 32.589,00 euro, riguarda l’adesione alla Piattaforma notifiche digitali dei Comuni relativa alle notifiche delle violazioni del Codice della Strada, ma anche alle notifiche di tutte le altre tipologie di violazioni di competenza dell’ente comunale attraverso procedure digitali quali l'app IO. Inoltre, 20.344,00 euro sono stati ottenuti grazie ad un ulteriore bando per lo scambio di informazioni con gli altri enti ovvero per l’inter-operabilità tra i diversi enti pubblici che renderà più semplice e sicuro lo scambio di informazioni tramite un processo informatico protetto evitando che gli enti della PA richiedano gli stessi dati al cittadino per ogni procedimento

Ancora, a seguito del finanziamento con 18.854,00 euro si garantirà un’ accelerazione dell’utilizzo del Pago PA e 14.000,00 euro sono stati assegnati per l’estensione delle piattaforme nazionali di identità digitale SPID e CIE, Carta di Identità Elettronica; 7.000,00 euro riguardano il bando per l’adozione dell’App IO che permetterà ai cittadini di ricevere tutti i messaggi della Pubblica Amministrazione sul proprio smartphone; di essere sempre aggiornati sulle scadenze; di ricevere avvisi di pagamento con la possibilità di pagare servizi e tributi dalla app in pochi secondi; di effettuare pagamenti verso la Pubblica Amministrazione attraverso pagoPA, in perfetta sicurezza e con diversi metodi di pagamento supportati (carte di credito, bancomat, PayPal, ecc.); di ricevere e conservare documenti, ricevute, certificati direttamente nel proprio smartphone e condividerli con un ufficio pubblico in pochi clic.

L’Amministrazione sta operando per accelerare l’interoperabilità tra gli Enti pubblici, snellendo le procedure secondo il principio “once only” (secondo il quale le pubbliche amministrazioni devono evitare di chiedere a cittadini ed imprese informazioni già fornite in precedenza) e rafforzando le difese di cybersecurity; dall’altro lato vengono estesi i servizi ai Cittadini, migliorandone l’accessibilità ed adeguando i metodi con cui gli stessi potranno godere degli stessi. Attraverso la realizzazione degli obbiettivi previsti nel bando sarà possibile raggiungere anche risultati concreti nei confronti del cittadino in termini di velocità e facilità di accesso dei procedimenti della pubblica amministrazione.
 

 



Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×