02 marzo 2021

Castelfranco

Tragedia di Vidor, Andretta vede una luce di speranza: "Il piccolo è salvo, è un miracolo"

L'amministrazione di Vedelago si è stretta subito intorno ai familiari della donna e del bambino

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

cristina andretta

VEDELAGO - Cristina Andretta, sindaco di Vedelago, riesce a vedere una luce di speranza nella tragedia avvenuta sabato sera. Una giovane mamma, originaria proprio di Vedelago, si è gettata dal ponte di Vidor: in braccio aveva il figlio di nemmeno due anni. La donna è morta sul colpo, mentre il figlio si è salvato.

 

È stato ricoverato nel reparto di pediatria del Ca’ Foncello di Treviso, e fortunatamente non è in pericolo.

 

E’ una tragedia difficile da digerire, ma c’è stato un miracolo – sostiene Andretta -. Il piccolo è salvo, e questa è la buona notizia a cui guardiamo fiduciosi”. L’amministrazione si è stretta subito intorno ai familiari della donna e del bambino. Per i medici il bimbo è fuori pericolo.

 

Sabato sera i Carabinieri hanno iniziato le ricerche della donna intorno alle 22.30, dopo la denuncia della scomparsa presentata dal marito. I militari hanno trovato l’auto vuota a pochi metri dal ponte: i vigili del fuoco si sono invece calati sul greto del Piave e hanno trovato il corpo esanime della donna. Hanno invece soccorso il piccolo, che è stato trasportato all’ospedale di Treviso.


Dramma a Vidor: si getta dal ponte col figlio, mamma muore, bimbo in fin di vita

Suicidio di Vidor, il bambino è salvo

"Non ci sono parole per questa disgrazia"
 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

22/02/2021

Suicidio di Vidor, il bambino è salvo

Nonostante il volo di 30 metri, che ha provocato la morte sul colpo della mamma di 31 anni, il bimbo di un anno e sette mesi è attualmente fuori pericolo

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×