17 ottobre 2021

Castelfranco

Tragedia di Castelfranco, affidato l'incarico dell'autopsia

Il medico legale: "Gli indizi sono compatibili con un attacco epilettico. Aggressione? Mi stupirei"

|

|

Serena Fasan

CASTELFRANCO - Il sostituto procuratore della Repubblica di Treviso, Mara De Donà, ha affidato oggi l'incarico di eseguire l'autopsia sul corpo di Serena Fasan, la farmacista di Castelfranco Veneto trovata priva di vita nella sua abitazione la notte fra mercoledì e giovedì scorsi, all'anatomopatologo Alberto Furlanetto.

La procedura, secondo quanto si è appreso, si svolgerà nei primi giorni della prossima settimana.

"Mi stupirei di trovare conferme all'ipotesi di aggressione, i segni che lo fanno supporre sono molto modesti". Lo ha detto il medico legale Alberto Furlanetto.
Furlanetto, che ha esaminato il corpo assieme al pubblico ministero prima della rimozione, ha ritenuto "compatibili" gli indizi con l'ipotesi di un attacco epilettico, emersa nelle ultime ore. "Ma sarà necessario - ha concluso - considerare più aspetti".

 

LEGGI ANCHE

Sul corpo di Serena Fasan sarà eseguita l'autopsia

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×