29 gennaio 2020

Vittorio Veneto

Traforo, doppia rotatoria tra via Vittorio Emanuele e via Dalmazia, tralasciando via Carso

La proposta viene dall'architetto vittoriese Mario Da Re

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Traforo, doppia rotatoria tra via Vittorio Emanuele e via Dalmazia, tralasciando via Carso

VITTORIO VENETO - Per l’uscita del Traforo di Sant’Augusta “spunta” una nuova ipotesi: a proporla è l’architetto Mario Da Re, che lo scorso 9 maggio ha scritto una lettera ad Anas per proporre una soluzione alternativa a quella prospettata dall’ente.

 

Anas prevede, nell’ultima versione del progetto, l’uscita su via Carso con una rotatoria a lato della chiesa di San Giuseppe.

 

Ciò comporterebbe, secondo Da Re, numerosi aspetti negativi, come “il pesante impatto ambientale, l’ aggravamento del traffico su una strada già interessata dalla presenza di scuole che ospitano oltre 1300 studenti, la difficoltà di circolazione dei mezzi pubblici e di accesso ai lotti degli espropriandi”.

 

 

A tutto questo si aggiunge l’impossibilità di accedere con le auto al cimitero e di raggiungere la chiesa a piedi: il parcheggio di fronte al camposanto diverrebbe inoltre inutilizzabile, e tra via Carso e via Emanuele si andrebbero a formare code ancora più lunghe di quelle che già si creano negli orari di punta.

 

La soluzione proposta da Da Re suggerisce invece “un’uscita alla confluenza di via Vittorio Emanuele con via Dalmazia, con una rotatoria principale e secondaria, più piccola, per agevolare l’accesso e l’uscita da via Carso, se questa rimane a doppio senso di circolazione” (nella foto).

 

L’idea di Da Re eviterebbe quindi di andare a “pesare” su via Carso, alleggerendo il traffico in uscita dal traforo ed eliminando le situazioni di pericolo per gli studenti.

 

Così inoltre ci sarebbe un immediato accesso al centro e alla strada che porta verso l’ospedale, Anzano e San Giacomo. Unico neo del progetto firmato Da Re è la necessità di una “leggera deviazione di un modesto tratto del Ruio e il breve tombamento in corrispondenza della rotatoria”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×