21/06/2024velature sparse

22/06/2024poco nuvoloso

23/06/2024nubi sparse e temporali

21 giugno 2024

Treviso

Toti Dal Monte, a Treviso 167 giovani voci da tutto il mondo per il prestigioso concorso lirico

I partecipanti under 35 si esibiranno al Teatro Mario Del Monaco tra il 13 e il 18 maggio

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

premi Toti dal Monte

TREVISO – Il Concorso Internazionale per cantanti lirici Toti Dal Monte è pronto a riportare Treviso al centro della scena lirica internazionale. Per la 51^ edizione saranno 167 i partecipanti under 35 provenienti da tutto il mondo a esibirsi al Teatro Mario Del Monaco di Treviso tra il 13 e il 18 maggio, giorno della finale. Primo in Italia a offrire ai vincitori l’opportunità di debuttare in palcoscenico come interpreti di un’opera ogni anno diversa, il prestigioso concorso intitolato alla memoria di Toti dal Monte vede la stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale della Città di Treviso e il Teatro Stabile del Veneto - Teatro Nazionale.

Per l’edizione 2024 il titolo prescelto è “Die Zauberflöte / Il flauto magico”, Singspiel in due atti musicato da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1791, su libretto di Emanuel Schikaneder. In lizza 167 concorrenti provenienti da oltre 30 Paesi diversi di tutti i continenti, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, con un’età media di 27 anni; 15 i partecipanti provenienti dal Veneto e 5 i trevigiani. L’opera andrà in scena nella stagione lirica 2024-2025 oltre che al Teatro Mario Del Monaco anche al Verdi di Padova e al Sociale di Rovigo, co-produttori dello spettacolo. I ruoli a concorso sono quelli di Tamino (tenore), Pamina (soprano), La Regina della Notte (soprano), Papageno (baritono), Papagena (soprano), Sarastro (basso), Monostatos (tenore), Prima Dama (soprano), Seconda Dama (soprano) e Terza Dama (contralto). I candidati dovranno superare una prova eliminatoria, a porte chiuse, cui seguiranno una semifinale, sempre a porte chiuse, e la prova finale nella serata evento aperta al pubblico – con prenotazione a partire dal 10 maggio – di sabato 18 maggio alle ore 17.30, che vedrà la lettura dell’opera con l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta da Massimo Raccanelli, quest’anno presentata dalla giornalista Rai Maria Pia Zorzi.  

In quell’occasione, inoltre, saranno consegnati tre premi speciali: una borsa di studio del valore di 1.500 euro, offerta dal Comune di Pieve di Soligo al più giovane soprano meritevole emerso dal Concorso, la borsa di studio “Talento per il futuro”, sempre del valore di 1.500 euro, offerta dal Comune di Mogliano Veneto in collaborazione con Amici della Musica Toti Dal Monte e un Concerto premio dedicato al tenore Gastone Limarilli, che si terrà domenica 23 giugno, offerto dalla Città di Montebelluna.

Nato nel 1969, per volontà di Antonio Mazzarolli e del celebre soprano Toti Dal Monte, a cui è stato intitolato dal 1975, in un cinquantennio il Concorso Internazionale per cantanti lirici Toti Dal Monte ha premiato oltre 260 cantanti, con una percentuale di stranieri che raggiunge quasi il 50%, assumendo sempre più una vocazione e dimensione culturale internazionale. Con lo spirito di portare il Teatro in città e la città a Teatro, consolidando lo stretto legame che unisce Treviso e il Concorso, il Comune di Treviso e il Teatro Stabile del Veneto - Teatro Nazionale hanno previsto, inoltre, delle iniziative collaterali che andranno ad arricchire l’edizione. Durante la settimana della competizione nei due foyer del piano terra e in quello del primo piano del Del Monaco sarà allestita l’esposizione “Nel magico mondo di Mozart” con i costumi di scena del Flauto Magico prodotto dal Teatro Comunale di Treviso nel 2008 a firma di Eugenio Monti Colla. Inoltre, in questi giorni verranno illustrate le vetrate di ingresso del Teatro di Treviso e una decina di vetrine di attività commerciali lungo Corso del Popolo, proprio ispirate a Toti Dal Monte e al titolo a concorso. Per i finalisti e le finaliste del Concorso, è poi in programma una originale “tiramisù experience” offerta dal ristorante Le Beccherie di piazza Ancilotto, nell’ottica di promuovere il territorio oltre i propri confini attraverso l’esperienza diretta dei giovani artisti.  

“Il Concorso Toti Dal Monte vuole celebrare una figura importantissima nella storia della lirica ma anche valorizzare il talento. Siamo orgogliosi che questa kermesse veda una partecipazione sempre più grande, anche perché ne viene riconosciuta la qualità e la credibilità, anche da una Giuria tecnica di livello assoluto” commenta l’assessore alla Cultura De Gregorio. “Treviso vuole essere un riferimento nel panorama lirico e il Toti Dal Monte, inserito in un contesto straordinario come quello del Teatro Mario Del Monaco, rappresenta sicuramente uno dei punti cardine di questo percorso di valorizzazione”.  

“Nei trent’anni dalla sua unica comparsa a titolo del concorso Toti Dal Monte abbiamo voluto riportare il Flauto Magico come opera a debutto del premio” racconta Stefano Canazza, Direttore Artistico della stagione lirica e concertistica del Teatro Mario Del Monaco. “Siamo felici di poter avere un elevato numero di iscritti, 167 in eliminatoria su un totale di 190 candidature arrivate da 31 Paesi diversi, ma soprattutto di poter mettere a concorso 10 ruoli che daranno la possibilità di un importante debutto". 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×