26 gennaio 2021

Castelfranco

Torre di nord-ovest illuminata per ricordare le vittime della strada

Un fascio di luce rossa sugli Ospedali di Castelfranco e Montebelluna nelle notti del 14 e del 15 novembre.

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

Torre di nord-ovest illuminata per ricordare le vittime della strada

CASTELFRANCO - Domenica 15 novembre si celebra la Giornata Mondiale Onu dedicata alle Vittime della Strada e l’Associazione “Non correre accorri” che fa parte dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus ha chiesto a comuni e provincia di attuare delle iniziative di sensibilizzazione.

“Domenica è una giornata dedicata a chi non c'è più ma anche a chi ha perduto la propria integrità fisica e/o psichica e naturalmente ai famigliari – spiega Paola Conte Bortolotto, referente dell’Aifvs per la provincia di Treviso -. Ricordare le tante, le troppe vittime del traffico, deve portarci ad impegnarci tutti perchè accada sempre meno. Gli incidenti stradali sono evitabili perchè sono dovuti al fattore umano: distrazione, eccesso di velocità, uso di alcol e droghe”.

In questo periodo gli spostamenti sono limitati ma l’AIFVS ritiene però sia opportuno continuare a ricordare per cambiare, così l’associazione ha fatto appello al Presidente e ai Sindaci della Provincia, per attivare delle azioni volte a sensibilizzare la cittadinanza sull'importanza della prevenzione dei disastri stradali: “… ad esempio attraverso la pubblicazione nei siti ufficiali e social di un messaggio per aumentare la consapevolezza che il nostro comportamento sulla strada, potrebbe comportare delle conseguenze anche molto gravi”.

Paola Conte Bortolotto spiega poi che agli studenti degli Istituti superiori, è stato chiesto di rendersi attivi attraverso i social postando messaggi o video di ricordo e/o di invito al rispetto della vita, alla responsabilità sulla strada. Il Vescovo della Diocesi di Treviso, inoltre, ha inviato a tutti i parroci una preghiera dedicata alle vittime e ai loro famigliari da recitare sabato e domenica durante le messe.

La consueta fiaccolata a Castelfranco non potrà avvenire – spiega poi -. E' stato chiesto cosi ai Sindaci della provincia di dare luce simbolicamente, alla strage stradale, affinché venga affrontata con l'impegno che merita e ci ricordi di rispettare la nostra vita e quella degli altri: attraverso l'illuminazione del Municipio. A Castelfranco sarà appositamente illuminata la Torre di nord-ovest”.

Tra le iniziative di sensibilizzazione anche la proiezione di un fascio di luce rossa sugli Ospedali di Castelfranco e Montebelluna nelle notti del 14 e del 15 novembre. “Allo stesso scopo invitiamo i cittadini ad accendere un lume sulla propria finestra la sera di domenica 15 e/o postare un messaggio su fb”: aggiungono precisando che è in corso pure la sensibilizzazione itinerante attraverso lo striscione dell’Aifvs, con le foto di tante giovani vittime degli scontri stradali.

“Anche quest'anno i negozi del centro di Castelfranco su invito dell'ASCOM, espongono nelle loro vetrine i nostri messaggi sulla sicurezza stradale, e cosi a Resana con la collaborazione del comune – concludono -. Il Centro commerciale I Giardini del Sole accoglie nelle gallerie i nostri messaggi. Non facciamoci divorare dal nostro modo di vivere in fretta e superficialmente ma impegniamo la nostra vita ad accorrere, ad impegnarci per il bene, a essere disponibili verso l'altro a costruire una umanità vivibile. Vivere è gustare, assaporare, sperimentare, donare”

Nella pagina Facebook “Non correre accorri” che l’associazione invita tutti a seguire, per l’occasione, sarà pubblicata anche una significativa riflessione di don Franco De Marchi.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

31/12/2020

Buon 2021: gli auguri dai sindaci della Marca

Gli auguri da: Treviso, Castelfranco, Vittorio Veneto, Montebelluna, Conegliano, Mogliano, Asolo, Pieve di Soligo, Oderzo, Motta di Livenza, Pieve del Grappa, Valdobbiadene e Ponte di Piave

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×