22 giugno 2021

Vittorio Veneto

Topi morti, il fenomeno anche a Vittorio Veneto: segnalazioni da Longhere, Forcal e dal Fadalto

Inviati alcuni "campioni" alla sezione trevigiana dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Topi morti, il fenomeno anche a Vittorio Veneto: segnalazioni da Longhere, Forcal e dal Fadalto

VITTORIO VENETO - Si “allarga” il fenomeno della morìa di topi, che non riguarda solo Revine Lago. Decine di carcasse sono state rinvenute anche nel comune di Vittorio Veneto: come ha spiegato il sindaco Antonio Miatto, sono arrivate segnalazioni da Longhere, Forcal e dal Fadalto. Il primo cittadino si sta occupando personalmente della vicenda: ieri alcuni “campioni” provenienti dall’area del Fadalto sono stati consegnati alla sezione trevigiana dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie.

 

Verranno effettuate delle analisi, per escludere la presenza di virus o batteri in grado di causare la morte dei topi. Le prime segnalazioni sono arrivate, nei giorni scorsi, da Revine Lago. Il fenomeno, però, sembra riguardare anche Miane, Seren del Grappa a Feltre, Segusino, Borgo Valbelluna, Vajont e la zona del Lago Morto.

 

Anche alcune aree del Friuli Venezia Giulia sono interessate dal fenomeno di “pullulazione” dei roditori. La morìa, comunque, potrebbe essere legata al proliferare di alcune piante e, quindi, alla superproduzione degli alimenti mangiati dai topi, che hanno un’enorme capacità riproduttiva.

 

Il crollo delle popolazioni dei topi avviene molto rapidamente, sia per per l’aumento dei predatori che le utilizzano come fonte di nutrimento, sia per il superamento della cosiddetta “capacità portante” dell’ambiente. I predatori, inoltre, possono uccidere più del necessario (si tratta del fenomeno del “surplus-killing”). Potrebbe essere queste, dunque, la cause della morìa.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

14/06/2021

L'ultimo viaggio del Vittorio Veneto, un altro appello dalla città

La sezione vittoriese dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia si è unita all’appello lanciato nei giorni scorsi al mondo della politica, auspicando l’assegnazione del nome “Vittorio Veneto” ad un’altra unità della Marina Militare Italiana

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×