18 ottobre 2021

Conegliano

Covid, terapie intensive vuote a Conegliano, Motta e al San Camillo di Treviso

L'ospedale di Conegliano è addirittura Covid-free

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Covid a Treviso

TREVISO - Terapie intensive vuote all’ospedale San Camillo di Treviso e all’ospedale di Motta di Livenza. Conegliano è addirittura Covid-free e non ospita più pazienti contagiati dal Coronavirus. A Oderzo rimane un unico paziente in terapia intensiva. I dati dell’ultimo report di Azienda Zero sono tutto sommato confortanti.

 

L’ospedale che ospita il maggior numero di pazienti Covid è ancora il Ca’ Foncello di Treviso: attualmente ci sono 53 positivi ricoverati in area non critica e 11 positivi in terapia intensiva. All’ospedale di Vittorio Veneto, invece, sono 51 le persone ricoverate in area non critica, 9 quelle in terapia intensiva. Per quanto riguarda l’ospedale di Montebelluna, invece, il report parla di 30 ricoveri in area non critica e di 5 ricoveri in terapia intensiva.

 

Anche nella sede dello Iov di Castelfranco rimane una persona, positiva al Covid-19, ricoverata nel reparto di terapia intensiva. All’ospedale San Camillo, in quello civile di Motta e in quello di Oderzo, invece, i ricoveri in area non critica sono rispettivamente 27, 5 e 1. Ci sono anche 27 pazienti attualmente positivi all’ospedale di comunità di Treviso, mentre in quello di Vittorio Veneto rimangono 5 pazienti positivi. Il numero dei contagi registrati dall’inizio della pandemia nel trevigiano sale a 61.831.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×