23 ottobre 2021

Nord-Est

Tenta di uccidersi dopo aver perso una ingente somma alle slot machine.

Rocambolesco salvataggio dei Carabinieri

|

|

Tenta di uccidersi dopo aver perso una ingente somma alle slot machine.

VERONA - I carabinieri salvano la vita a un uomo che, disperato, aveva deciso di farla finita. Sono da poco passate le 11.30 quando una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di San Martino Buon Albergo (Verona), che sta svolgendo il proprio servizio nell'abitato, viene fermata da un cittadino il quale, con fare concitato, indica ai militari un uomo che, salito sul tetto di un'abitazione di 4 piani, minaccia di buttarsi giù. L'uomo è sdraiato sul tetto e sta per lasciarsi cadere. I Carabinieri, aiutati da una donna che abita nella stessa palazzina, salgono di corsa le scale ed attraverso un abbaino giungono a loro volta sul tetto.

Qui trovano l'uomo, un 50enne della zona, in preda alla disperazione più totale; ha perso una forte somma di denaro alle slot machine e, profondamente angosciato, è deciso a togliersi la vita. I due Carabinieri tentano di abbozzare una trattativa e di ricondurlo alla ragione, ma l'uomo inizia a lasciarsi andare, scivolando pericolosamente. A quel punto i militari, mettendo a repentaglio la loro stessa incolumità, lo afferrano; l'uomo è molto pesante ed il rischio di essere trascinati giù è concreto. Ma i Carabinieri riescono a bloccarlo e, con molta fatica, a tirarlo nuovamente verso di loro.

Dopo il grande spavento, l'uomo è stato affidato ai sanitari del 118, nel frattempo accorsi sul posto; ora è ricoverato in ospedale, presso il reparto di psichiatria.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×