12/08/2022pioggia e schiarite

13/08/2022velature lievi

14/08/2022velature lievi

12 agosto 2022

Conegliano

"Tempestiamo di mail il sindaco". Per dire no al cemento sui vigneti

La battaglia di Italia Nostra (e non solo) contro la decisione del sindaco

| Stefania De Bastiani |

immagine dell'autore

| Stefania De Bastiani |

GODEGA DI SANT'URBANO - La raza no a va su pai talpon. Ma il cemento sì. I terreni agricoli di Talpon, Talponet e Zercol diventeranno zona edificabile.

 

A deciderlo il Comune di Godega di Sant'Urbano, che ha già portato il provvedimento alla Soprintendenza. A denunciarlo - come riporta La Tribuna di Treviso - Italia Nostra, che giudica inammissibile che una colata di cemento copra vigneti ultracentenari, che sono parte della storia del Veneto, nonché una ricchezza per tutta la zona.

 

A dar man forte a Italia Nostra, di cui Francesco Scarpis è presidente e portavoce, Luciano De Biasi, del wwf Alta Marca. "Sosteniamo la battaglia avviata da Italia Nostra - incita De Biasi - contro la cementificazione del vigneto storico di Baver". Come? "Tempestiamo il sindaco con e-mail di protesta". E rendendo noto l'indirizzo di posta elettronica del primo cittadino, Alessandro Bonet, dà il via a una protesta interattiva, e molto diretta.

 

Sui terreni che il Comune vuole destinare alla costruzione di edifici, si trovano adesso vigneti centenari, ma anche aceri, gelsi e imponenti olmi. Un patrimonio naturale a cui, a detta di Scarpis, non si può e non si deve rinunciare.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×