10 luglio 2020

Treviso

Telecamera termica in arrivo all’aeroporto di Treviso per contrastare il coronavirus

Questa tecnologia è in grado di garantire un’effettiva verifica della corretta temperatura corporea e la sicurezza del rilevamento su gruppi fino a 16 persone

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

aeroporto Treviso

TREVISO - All’aeroporto di Treviso arrivano le prime telecamere termiche di ultima generazione Body Temp SN-T5 per contrastare il contagio da coronavirus.

Questa tecnologia è infatti l’unica in grado di garantire un’effettiva verifica della corretta temperatura corporea e la sicurezza del rilevamento e garantisce il riconoscimento automatico della persona ammalata, senza il rischio dell’intervento decisionale umano. La soluzione non opera sulla singola persona, ma rileva la temperatura su gruppi fino a 16 persone contemporaneamente evitando la formazione di code e imbuti. Gli individui segnalati vengono identificati sull’Ipad dell'operatore con un colore.



La prima installazione aeroportuale è stata ultimata in questi giorni a Roma Fiumicino, ora seguiranno a Venezia, Firenze, Pisa, Bologna, Catania, Palermo, Verona, Trieste, Treviso, Brescia, Lamezia Terme e Napoli.

"La telecamera termica di ultima generazione Body Temp SN-T5, detta Panda, è stata realizzata da Sunell Italia in seguito alla Sars - spiega il general manager Paolo Cardillo -. Si tratta di un prodotto esclusivo realizzato per la protezione delle comunità da malattie, epidemie e ogni sorta di contagio propagato attraverso persone non in buone condizioni di salute. Particolarmente utilizzata in contesti quali aeroporti, stazioni ferroviarie, frontiere, etc la Body Temp di Sunell, è l’unico strumento oggi in grado di offrire questo tipo di tutela preventiva. Attualmente questo tipo di tecnologia è già in uso nel Far East, in Russia e in India, in scuole e centri pubblici”.

“Dopo i recentissimi casi di contagio in Lombardia, Veneto, Piemonte abbiamo richieste anche fuori dall’ambito aeroportuale, da strutture e grandi aziende private e pubbliche”, dichiara il direttore commerciale Massimo Pagani.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×