29 luglio 2021

Treviso

Il Teatro comunale di Treviso fa il suo ingresso nello Stabile del Veneto

La decisione assunta oggi nell’assemblea dei soci del Teatro Stabile

|

|

Il Teatro comunale di Treviso fa il suo ingresso nello Stabile del Veneto

TREVISO - Il teatro comunale di Treviso, Mario Del Monaco, passa ufficialmente al Teatro Stabile del Veneto.

La decisione è stata assunta nell’assemblea dei soci del Teatro Stabile del Veneto, svoltasi oggi a Venezia, dai Comuni di Padova e di Venezia, della Provincia di Padova e, naturalmente, della Regione del Veneto, rappresentata dall’assessore Cristiano Corazzari.

“Il voto favorevole all’ingresso del Comune di Treviso auspicato dal sindaco Mario Conte ed espresso oggi dall’assemblea dei Soci del Teatro Stabile del Veneto, scongiura definitivamente una crisi strutturale del Teatro Del Monaco - commenta con soddisfazione il presidente Luca Zaia - segna l’allargamento della compagine dello Stabile e pone una seria ipoteca al ritorno del teatro pubblico del Veneto nella categoria dei Teatri nazionali dopo lo sciagurato episodio di un anno fa”.

“Sono felice di aver auspicato in tempi non sospetti tale ingresso – prosegue Zaia –, concretizzatosi anche grazie alla generosa decisione dell’avvocato Luigi Garofalo, presidente di Fondazione Cassamarca, che ha sostenuto nel suo CdA la restituzione a titolo gratuito della concessione del Teatro Del Monaco al Comune di Treviso. Tale atto ha permesso di completare un’operazione certamente complessa dal punto di vista istituzionale e delle sostenibilità finanziarie, cui la Regione ha voluto aggiungere il proprio apporto, rendendo lo Stabile la prima istituzione culturale per contributo economico regionale”.

“Un Teatro pubblico Veneto più forte – conclude il presidente –, sempre più vicino al territorio e, come testimoniano i numeri, sostenuto in maniera crescente dal suo pubblico, è quanto auspico ed è quanto emerge con questa operazione che rende più probabile un convinto sostegno della comunità a un pezzo importante e insostituibile della cultura veneta”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×