22 ottobre 2021

Conegliano

Targa in memoria dell'operaia morta gettata tra i rifiuti all'Electrolux. L'azienda: "Strumentalizzazione"

Arriva la replica dopo la denuncia avvenuta qualche giorno fa

|

|

electrolux targa rifiuti

SUSEGANA - Il direttore dello stabilimento di Susegana di Electrolux Italia, Maximilian Jessula, è intervenuto oggi sul caso del ritrovamento in un cestino dei rifiuti, la scorsa settimana, di una targa commemorativa di Luisa Ciampi, un'operaia morta per un incidente in fabbrica il 12 novembre 2001, dicendo di trovare "riprovevole questo ennesimo tentativo di screditare l'azienda facendo leva su un episodio che oltretutto presenta molti lati oscuri".

 

Replicando alle accuse mosse in particolare dalla Cgil, Jessula ha aggiunto che ad oggi "non è dato sapere chi di fatto abbia ritrovato la targa e dove esattamente".

 

"E' impensabile che qualcuno di noi, un membro di questa azienda e di questa fabbrica - ha proseguito il dirigente - sia stato volontariamente il fautore di questo terribile gesto ma ancora più grave è la strumentalizzazione di bassissima lega da parte di chi, per primo, ha dimostrato di non avere rispetto alcuno per quella memoria e non ha perso occasione di denigrare il nostro operato, incurante del dolore che questa vicenda poteva arrecare ai familiari e a tutti i lavoratori".

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×