30/01/2023poco nuvoloso

31/01/2023sereno

01/02/2023velature lievi

30 gennaio 2023

Conegliano

Il talento e l'impegno di Giulia: a soli 31 anni è il primo notaio di San Vendemiano

"Anche nella nostra categoria stiamo raggiungendo la parità dei sessi. Mi auguro di essere all’altezza della professionalità delle colleghe”

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

giulia frattaruolo

SAN VENDEMIANO - Giulia Frattaruolo è il primo notaio di San Vendemiano. Ha aperto il suo studio pochi mesi fa, in via Liberazione. Due piccoli dettagli: ha solo 31 anni e si è “fatta da sola”. Ha vinto il concorso dopo aver affrontato tutta la “gavetta” e aver studiato giorno e notte, anche durante i weekend. L’apertura dello studio rappresenta per la giovane il coronamento di un percorso fatto di dedizione e sacrificio.

 

“I miei genitori e i miei parenti non fanno questo mestiere – racconta Giulia -. Ho solo tanta passione e una grande forza di volontà. Voglio lanciare un messaggio a coloro che passano i weekend a studiare e a faticare duramente: seguite i vostri sogni con sacrificio e determinazione e vedrete che si realizzeranno”. Originaria di Salò, si è laureata (con lode) a Trento, poi ha proseguito gli studi notarili a Napoli e a Roma.

 

“Ho avuto la fortuna di vincere il bando per un dottorato in diritto commerciale all'Università La Sapienza – ricorda Giulia -. Questo mi ha consentito di avere una prima autonomina economica”. L’appoggio della sua famiglia, però, è stato fondamentale. “Si tratta di un percorso lungo, che difficilmente uno studente può affrontare senza il sostegno della famiglia – dichiara il notaio -. Devo davvero molto ai miei genitori, perché mi hanno supportato (e sopportato) in questi anni: vederne i sacrifici mi ha dato una motivazione importante per concludere questo percorso il prima possibile”.

 

Come in tutte le cose, ci vuole anche un po’ di fortuna. “Sono consapevole di averne avuta molta – ammette la 31enne -. Essere arrivata trentanovesima mi ha dato la possibilità di scegliere tra molte sedi disponibili”. “Avevo già considerato la provincia di Treviso come una delle possibili mete – aggiunge -. Quando il Ministero ha inserito San Vendemiano nella lista, l'ho scelta senza esitazione. Finora il paese aveva ospitato solo sedi secondarie di notai, il mio studio è la prima sede principale in assoluto”.

 

“Chiaramente sento una forte responsabilità, perché ho aperto da pochi mesi e sono ancora relativamente giovane – conclude Giulia -. La vincita del concorso è solo il primo passo di un percorso fondato sull'affidabilità, sull'onorabilità e sulla fiducia. Il primo notaio di San Vendemiano è una donna, e questo è per me motivo di orgoglio: anche nella nostra categoria stiamo raggiungendo la parità dei sessi. Mi auguro di essere all’altezza della professionalità delle colleghe”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×