27 novembre 2020

Treviso

Svolta sul 5G, la lettera dalla Prefettura di Treviso: future ordinanze contro gli impianti saranno annullate

I sindaci in sostanza non hanno più il potere di opporsi alla nuova tecnologia

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

Svolta sul 5G, la lettera dalla Prefettura di Treviso: future ordinanze contro gli impianti saranno annullate

TREVISO - Future ordinanze contro il 5G verranno annullate. I sindaci in sostanza non hanno più il potere di opporsi alla nuova tecnologia, cosa che invece - anche in provincia di Treviso - avevano fatto a colpi di ordinanze.

 

La Prefettura ha inviato ai primi cittadini della Marca una lettera dal contenuto chiaro: in caso di future ordinanze di divieto di installazione o sperimentazione del 5G, il Prefetto Maria Rosaria Laganà, “dopo aver in attuazione del principio di leale collaborazione invitato il sindaco interessato a revocare il provvedimento adottato, attiverà il potere di annullamento, trattandosi di un atto adottato in assenza dei presupposti tassativi della legge ed in violazione delle modifiche introdotte dal d.l. citato”.

 

Il decreto legge a cui si fa riferimento è il cosiddetto Decreto Semplificazioni del 16 luglio scorso, che sancisce “per un verso l’illegittimità di un divieto generalizzato alla installazione degli impianti del genere in esame e, per un altro, l’impossibilità di adottare ordinanze contingibili e urgenti in una materia la cui competenza è riservata allo Stato”. Che tradotto significa stop alle ordinanze comunali contro il 5G. La valutazione sui possibili rischi connessi all’esposizione a questo tipo di impianti e tecnologie, infatti, compete solo ad Arpa, l’Agenzia regionale per la prevenzione e protezionale ambientale. Per il Ministero dell’Interno, spiega sempre la nota del Prefetto, “le reti radiomobili sono opere di pubblica utilità e forniscono un servizio pubblico essenziale che deve essere inteso anche con riferimento ai servizi digitali evoluti di comunicazione elettronica”.

 

Laconico il commento del sindaco di Santa Lucia, Riccardo Szumski: “Alla faccia dell’autonomia e della tutela dei diritti e della salute dei cittadini. Annullamento”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×