18 giugno 2021

Esteri

Straordinaria scoperta in Egitto, ritrovata 'città perduta' di 3.000 anni fa

Conosciuta come Aten, si trova nei pressi dell'attuale Luxor, a sud del Cairo

|

|

Straordinaria scoperta in Egitto, ritrovata 'città perduta' di 3.000 anni fa

EGITTO - Eccezionale scoperta in Egitto: una spedizione di archeologi egiziani ha riportato alla luce una "città perduta" di 3000 anni nei pressi dell'attuale Luxor, a sud del Cairo. Si tratta della scoperta più importante dal ritrovamento, nel 1922, della tomba di Tutankhamon. L'antica città, all'epoca conosciuta come Aten, risale all'epoca del re della XVIII dinastia Amenhotep III, che governò il paese dal 1391 al 1353 a.C. "Molte missioni straniere hanno cercato questa città e non l'hanno mai trovata - ha spiegato l'archeologo egiziano Zahi Hawass, che ha guidato il team di ricerca - La spedizione egiziana è stata sorpresa di scoprire la più grande città mai trovata in Egitto".

 

La città era, all'epoca, il più grande insediamento amministrativo e industriale dell'impero egiziano sulla parte occidentale di Luxor e un gran numero di reperti archeologici, inclusi anelli, scarabei, vasi di ceramica colorata e mattoni di fango recanti i sigilli del re Amenhotep III hanno confermato la sua datazione. Sempre secondo Hawass, "con grande sorpresa del team, formazioni di mattoni di fango hanno cominciato ad apparire in ogni direzione. Quello che hanno portato alla luce è stato il sito di una grande città in buone condizioni di conservazione, con muri quasi completi e con stanze piene di strumenti di vita quotidiana".

 

All'interno di una delle stanze sono state rinvenute due insolite sepolture di mucche o, forse, tori. Sono iniziate delle ricerche per determinare la natura di questa pratica. Il professore di egittologia presso la John Hopkins University degli Stati Uniti, Betsy Brian, ha affermato: "La scoperta di questa città perduta è la seconda scoperta archeologica più importante dalla tomba di Tutankhamon".

 

L'Egitto, negli ultimi anni, ha annunciato una serie di scoperte archeologiche nel tentativo di rilanciare l'industria del turismo, una delle principali fonti di reddito nazionale. La scorsa settimana, hanno sfilato per le strade del Cairo 22 antiche mummie reali, in una processione solenne che ha segnato il loro trasferimento dalla loro residenza al Museo Egizio, nell'iconica piazza Tahrir, a un nuovo museo del Cairo.

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×