09/12/2021pioggia debole

10/12/2021nuvoloso

11/12/2021sereno

09 dicembre 2021

Mogliano

LA STORIA DI BEBE AD “INVINCIBILI” DI ITALIA UNO

La tredicenne rimasta senza braccia e gambe a causa della meningite protagonista del nuovo programma di Marco Berry

| |

| |

MOGLIANO – Una storia da pelle d’oca quella di Bebe (Beatrice Vio), la tredicenne di Mogliano che a causa della meningite ha dovuto subire l’amputazione di gambe e braccia. Ieri sera la ragazzina è stata ospite della nuova trasmissione di Italia Uno condotta da Marco Berry, “Invisibili”.

Bebe insieme ai genitori ha ripercorso la sua drammatica storia, iniziata due anni fa quando si era manifestata quella che all’inizio poteva sembrare una semplice influenza.

Secondo quanto raccontato dalla madre, i medici le avevano detto che al 96% sarebbe morta. Ma Bebe alla fine ce l’ha fatta. Anche se non sarà più la stessa, dovrà rimanere per tutta la vita senza gambe e braccia.

Scioccante il racconto del padre insieme a Berry e Bebe in studio. Beatrice (allora aveva appena 11 anni) aveva acconsentito alle amputazioni: i genitori avevano deciso di non nasconderle nulla e di trattarla da adulta. «Se per guarire mi dovete tagliare i piedi fatelo subito» aveva detto all’epoca Bebe ai genitori. Stessa cosa anche per le braccia.

Berry è stato a casa della ragazzina, nella sua scuola e pure nella palestra dove tira di scherma nonostante le amputazioni.

La tredicenne ha subito innumerevoli operazioni, anche alla pelle, la malattia le ha lasciato dei segni molto visibili. In camera ha una maschera in plastica con delle cinghie, se la deve mettere tutte le notti: «La odio, serve per appiattire le cicatrici». Se la dovrà mettere per almeno altri due anni.

Matteo Ceron

Nella foto in alto (da web) Bebe, sotto Marco Berry nello studio della nuova trasmissione


 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Mogliano
Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×