06/12/2021pioggia e schiarite

07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia debole

06 dicembre 2021

Cronaca

Stop pesticidi: una lettera aperta per salvare le api e gli agricoltori

Rilancio della raccolta firme dell’Iniziativa dei Cittadini Europei per rafforzare gli obiettivi delle Strategie UE “Farm to Fork” e “Biodiversità 2030” e chiedere un rinnovo coerente del Piano di Azione Nazionale pesticidi.

| Ilaria Frare |

| Ilaria Frare |

 Save Bees and Farmers – Salviamo Api e Agricoltori

ITALIA - Il Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari è scaduto nel febbraio 2018 e il nuovo testo presentato per la consultazione pubblica è stato superato dagli obiettivi delle Strategie UE “Farm to Fork” e “Biodiversità”, che indicano il traguardo della riduzione del 50% dell’uso dei pesticidi in Europa entro il 2030.

Oltre 30 Associazioni e comitati di cittadini, tra le quali BeeLife, ISDE, Legambiente, LIPU, Unaapi, Slow Food Italia e il gruppo Mamme Revine Lago, coordinate da WWF Italia, con una lettera aperta si sono rivolte al Primo Ministro Mario Draghi, ai Presidenti delle Commissioni parlamentari e al Presidente della Conferenza delle Regioni. La richiesta è molto chiara: l’Europa deve finalmente assumere posizioni ed iniziative coraggiose e lungimiranti per rafforzare gli obiettivi delle due Strategie UE "Farm to Fork” e “Biodiversità 2030" e adottare a livello Nazionale Piani e programmi coerenti.

L’Italia è indietro, deve recuperare i gravi ritardi nell’aggiornamento del PAN pesticidi, nella redazione del Piano Strategico Nazionale della PAC post 2023 e nell’approvazione della Legge nazionale per l’agricoltura biologica: tutti strumenti indispensabili per proteggere gli impollinatori, l’agricoltura, l’ambiente e la salute dei cittadini.

L’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) Save Bees and Farmers – Salviamo Api e Agricoltori è stata lanciata nel Novembre 2019, in perfetto tempismo per formulare ambiziose richieste politiche in merito al nesso tra agricoltura e biodiversità. Nel caso in cui l’ICE raggiungesse il milione di firme la Commissione Europea sarà ufficialmente tenuta ad esaminare le richieste avanzate e proporre atti legali vincolanti per gli Stati membri per l’implementazione degli obiettivi delle Strategie UE “Farm to Fork” e “Biodiversità”. Sono oltre 20 mila i cittadini italiani che hanno sottoscritto a “Salviamo Api e Agricoltori", e la raccolta di firme continuerà fino al prossimo mese di giugno.

L’iniziativa rappresenta un passo fondamentale per sollecitare gli Stati membri dell’Unione Europea ad elaborare dei piani d'azione nazionali, fatti di misure concrete per ridurre significativamente l'uso di pesticidi nei prossimi anni e trasformare l'obiettivo in una norma vincolante per i Governi nazionali.

L’intera settimana dedicata alle alternative ai pesticidi, ha voluto informare i cittadini sui rischi per salute ed ambiente causati proprio delle sostanze chimiche di sintesi impiegate nell’agricoltura, promuovendone soluzioni differenti. Più di 1.000 eventi sono stati organizzati in vari paesi europei, tra cui l’Italia, da cittadini, associazioni, sindacati, enti regionali e locali. L’opinione pubblica europea ha capito quanto sia importante scegliere alternative ai pesticidi per proteggere sia la salute che l’ambiente per le generazioni future.

Per firmare la petizione ICE “Salviamo Api e Agricoltori” clicca QUI.

 

 


| modificato il:

Ilaria Frare

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×