29 marzo 2020

Treviso

Stefano Canazza è il nuovo direttore artistico del teatro comunale Del Monaco

Il direttore del conservatorio “Steffani” di Castelfranco è stato designato dal sindaco Conte

| commenti |

| commenti |

Stefano Canazza

TREVISO - Stefano Canazza è stato nominato direttore artistico del Teatro Comunale “Mario Del Monaco” per la stagione Lirica e Concertistica 2020-2022.

La designazione del Direttore Artistico è prevista dalla legge nell’ambito delle attività del Teatro di Tradizione – che è in capo al Comune di Treviso con la collaborazione del Teatro Stabile per l’organizzazione degli eventi - per la cura della qualità nella formazione dei cast con la scelta di cantanti, registi, scenografi, costumisti e altri collaboratori per l’attività di lirica e concertistica, l’approfondimento e la consolidazione di collaborazioni di prestigio con Enti, Istituzioni e altri Teatri in ambito nazionale e internazionale e per favorire la formazione e la crescita delle diverse fasce di pubblico.

Il sindaco Mario Conte ha scelto così un profilo di livello assoluto per la programmazione artistica del “Del Monaco”: Stefano Canazza, organista, clavicembalista e compositore, attualmente direttore del Conservatorio Steffani di Castelfranco Veneto, ha studiato pianoforte, organo, clavicembalo e composizione ai Conservatori di Verona e Brescia e, negli anni, ha tenuto concerti in Festival e Rassegne internazionali in Italia e all’estero. “Ritengo il maestro Stefano Canazza un altro tassello di qualità per la valorizzazione del Teatro Comunale”, afferma il primo cittadino. “Grazie alla sua competenza e alla sua esperienza sia a livello nazionale che internazionale, avremo sicuramente una figura in grado di dare un prezioso contributo nel panorama musicale e artistico della città”.

“Ringrazio il sindaco Conte per la stima e per la fiducia - le parole di Stefano Canazza - Darò il massimo per la città di Treviso e per il Teatro Comunale, che conoscevo da musicista e che ha una grandissima storia. Porterò la mia esperienza in ambito musicale per valorizzarne e continuarne la grande tradizione”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×