28 ottobre 2021

Treviso

Sta scontando la pena per spaccio ed omicidio stradale: rimpatriato

Si tratta di un marocchino di 33 anni irregolare. Stesso provvedimento per un connazionale

|

|

polizia

TREVISOIeri sera due cittadini marocchini di 33 e 34 anni, entrambi irregolari sul territorio nazionale, sono stati accompagnati alla frontiera da personale della Questura di Treviso e rimpatriati in esecuzione di provvedimenti di espulsione disposti dalla Magistratura di Sorveglianza di Venezia.

 

Entrambi reclusi nel carcere di Santa Bona, il primo da tre anni stava scontando una pena per spaccio di stupefacenti ed omicidio stradale colposo, il secondo la pena di un anno per spaccio di stupefacenti.

I provvedimenti sono stati emessi quali misure alternative alla detenzione, che sarebbe dovuta terminare per il primo il 22 ottobre 2019, per il secondo il 7 settembre 2019.

 



Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×