04 aprile 2020

Nord-Est

Spot Omofobo di Fratelli d'Italia: "Non votate con il culo"(VIDEO)

Meloni si dissocia: "Ho fatto togliere il video"

| commenti | (4) |

| commenti | (4) |

Spot Omofobo di Fratelli d'Italia:

PADOVA - "Vota con la testa e con il cuore, non votare con il culo. Noi amiamo le donne e in particolare Giorgia Meloni". Si conclude con questo slogan un video che fa pesantemente il verso alla performance della coppia omosessuale, Federico e Stefano, protagonisti della prima serata del festival di Sanremo.

 

Come la coppia "costretta" ad andare a New York per sposarsi, Raffaele Zanon, candidato al Senato nella circoscrizione del Veneto e Alberto Romano Pedrina, candidato alla Camera, entrambi per Fratelli d'Italia, espongono nel video postato su Youtube dal titolo "Fratelli d'Italia - vota con la testa alle elezioni 2013" cartelli con delle frasi sull'amore tra un uomo e una donna come base del futuro dell'Italia. In sottofondo la stessa musica, un notturno di Chopin, che faceva da base musicale alla performance sanremese della coppia salita sul palco dell'Ariston.

 

Ma la Meloni si dissocia.  "A nome di Fratelli d'Italia chiedo scusa per il video-parodia, di pessimo gusto, realizzato in maniera autonoma da alcuni esponenti padovani e solidarizzo con le persone e le associazioni che si sono sentite offese"fa sapere Giorgia Meloni, fondatore di Fratelli d'Italia. "Ho chiesto agli autori - prosegue Meloni - di rimuovere immediatamente il video dalla rete e di chiedere a loro volta scusa". La Meloni, evidentemente, non conosce i meccanismi di "condivisione" della rete o crede che i suoi due colleghi abbiano il monopolio del web. "Il tema dei diritti per gli omosessuali è delicato, - continua Meloni - anche a causa delle inaccettabili discriminazioni perpetrate a loro danno nei secoli. Ribadiamo la nostra ferma condanna dunque per ogni specie di omofobia".

 

"Iniziative così volgari e superficiali - conclude - non appartengono alla cultura e al modo di fare politica con cui vogliamo caratterizzare Fratelli d'Italia".

 

Ma i due autori dell'angosciante video ornano all'attacco. "Siamo in un Paese isterico, dove non si può fare un minimo di ironia che subito scattano riflessi pavloviani" - dice Raffaele Zanon - Leggo in molti commenti che si parla di omofobia, mai nulla di più sbagliato e lontano dalla mia storia personale e politica. Semplicemente con questo video abbiamo affermato un punto fermo: la priorità che deve essere saldamente indirizzata alla tutela delle famiglie naturali, quelle con i figli, che fanno mille sacrifici, e che i soldi per andare a sposarsi a New York come annunciato dai due uomini sul palco di Sanremo, non ce li hanno proprio".

 

Stupito di tanto clamore dettato dalla parola 'culo' usata in uno dei cartelli, Alberto Romano Pedrina spiega che "Evidentemente l'Italia è un paese che si è intristito siamo tornati indietro rispetto il Rinascimento, basti pensare all'Aretino o a Boccaccio. Siamo al Braghettone, che vestiva i nudi michelangioleschi. Chi vede qualcosa di negativo nel video che abbiamo realizzato o è in malafede o manca completamente di ironia". "Fratelli d'Italia propone un codice che raccolga le norme per l'assenza di ogni discriminazione contro le coppie gay, su questo non c'é mai stato spazio per gli equivoci - ricorda Zanon - Siamo pronti a batterci per questo, ma non accettiamo nessuna deroga e subalternità per quanto riguarda i diritti fondamentali della famiglia naturale".

 

Dello stesso argomento

immagine della news

09/08/2019

Fuga da Forza Italia

Dopo Donazzan lasciano anche Freda e decine di amministratori locali

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×