14/07/2024poco nuvoloso

15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

14 luglio 2024

Montebelluna

Spacciavano coca, hashish e marijuana nella zona del Montello: scatta il divieto di dimora

L'ordinanza riguarda un 28enne e un 31enne

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

Spacciavano coca, hashish e marijuana nella zona del Montello: scatta il divieto di dimora

CROCETTA DEL MONTELLO - A Crocetta del Montello e Pederobba, militari dell’Arma locale, all’esito di indagini sotto la direzione della Procura della Repubblica di Treviso, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nella Regione Veneto, emessa dal GIP del Tribunale del Capoluogo a carico di due cittadini di origine nigeriana, un 28enne e un 31enne, per reati afferenti gli stupefacenti.

L’attività dei militari dell’Arma ha infatti consentito di documentare numerose cessioni di cocaina, hashish e marijuana, avvenute nell’ultimo biennio nella zona del “Montello”, aventi per protagonisti i due indagati: la loro attività di “piccolo spaccio” (piccolo solo riferito all’entità delle singole dosi, non certo al numero di cessioni effettuate, davvero rilevante) è risultata pacificamente non occasionale, organizzata e ripetuta nel tempo, visto anche il cospicuo “portafoglio clienti” sul quale i due stranieri potevano contare. 

A riprova che nonostante precedenti interventi delle Forze dell’Ordine (nel febbraio scorso, nel corso di uno specifico servizio serale finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico illecito di stupefacenti i militari dell’Arma avevano fermato e denunciato i due stranieri perché trovati in possesso di alcuni grammi di stupefacente), l’attività di spaccio dei due indagati non si fosse mai fermata, nel corso delle perquisizioni personali e locali operate a loro carico una volta rintracciati, nelle scorse ore, per la notifica della misura cautelare citata in premessa, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato nella disponibilità del 28enne una trentina di grammi di marijuana suddivisi in dosi ed un modesto quantitativo di cocaina, oltre a strumenti per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente ed alla somma di € 500, verosimile provento di attività di spaccio.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×