14 maggio 2021

Treviso

Solidarietà e volontariato di Marca: Treviso provincia generosa

Boom di domande per l'anno di servizio civile, quasi ottocento i giovani tra i 18 e i 24 anni che hanno partecipato al bando. Franceschini (Csv): "Si mettono in gioco con il loro impegno".

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

Solidarietà e volontariato di Marca: Treviso provincia generosa

TREVISO - 760 aspiranti volontari di Marca: il bando 2020 per l’anno di servizio civile da dedicare ai progetti coordinati dall’Unione Montana Feltrina e dall’Associazione Comuni della Marca Trevigiana, ha raccolto 131 domande da altrettanti giovani tra i 18 e i 28 anni per i posti a disposizione nel territorio alpino e 630 richieste nel trevigiano. Assistenza sociale, protezione civile, ambiente, educazione, tutela e promozione culturale sono gli ambiti operativi. Esprime soddisfazione Alberto Franceschini, presidente CSV Belluno Treviso: “Un numero significativo: tanti i ragazzi che si sono resi disponibili per questa esperienza che rappresenta un anno di congiunzione tra mondo della scuola e il mondo del lavoro». «Svolgere il Servizio Civile significa mettersi in gioco, farsi conoscere, mostrare la propria identità e la propria predisposizione all’impegno.

Gli ambiti sono di strategica importanza per il territorio: si spazia dalla cultura, con l’apprendimento nell’ambito di poli museali e biblioteche, all’assistenza, settore particolarmente sensibile in questo periodo di pandemia, e ancora alla salvaguardia ambientale, fino alla protezione civile, espressione di un volontariato operativo e puntualmente presente, in particolare in caso di calamità. Coinvolgere oggi i giovani in questi settori significa crescere le leve di domani, contribuendo a formare delle professionalità in ambiti determinanti».

Nel territorio trevigiano, in particolare, 630 giovani hanno presentato la propria candidatura per i posti messi a disposizione in 14 progetti coordinati dall’Associazione Comuni della Marca Trevigiana. Nel settore del Sociale, a favore di adulti e anziani, sono state 27 le domande inviate per il progetto “An.Co.Re di Comunità”, ospitato da case di riposo e Comuni, e 29 le richieste giunte per i posti a disposizione con il progetto “Movimenti” nei Servizi Sociali dei Comuni, associazioni del territorio e piccole comunità.

Sempre nell’ambito dell’assistenza, ma a favore di minori e di persone con disabilità, sono 57 i giovani candidati per “Semi di Comunità”, progetto ospitato nei comuni e nelle scuole dell’infanzia, e 11 le domande per i posti a bando con “Labilità” nelle associazioni e negli istituti superiori.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×