30/11/2021velature lievi

01/12/2021nubi sparse

02/12/2021pioggia debole

30 novembre 2021

Benessere

Sognando l’Africa

Visitare il Kenya è sempre stato il vostro sogno? Realizzarlo è semplice!

|

|

Kenya

Non vi manca viaggiare? Svegliarvi un venerdì mattina e prenotare un weekend fuori porta, organizzare una settimana in quella città d’arte che avete sempre voluto visitare o, perché no, realizzare il sogno di una vita, quello che avete sempre rimandato: visitare l’Africa.

La pandemia in corso ha sicuramente cambiato le nostre abitudini, ma anche bloccato i nostri sogni. E allora perché, non appena sarà nuovamente possibile, non andare a fare quel safari al Masai Mara, in Kenya? Prima di partire però, dovete procurarvi un visto Kenya. Farlo è semplicissimo, basta compilare un modulo online reperibile al sito www.visti.it/kenya.

Ma andiamo per ordine:

Cos’è un visto Kenya?
Il visto Kenya è un’autorizzazione di viaggio elettronica che viene rilasciata dal governo keniota ed è obbligatoria: i viaggiatori sprovvisti di un visto valido non sono ammessi nel paese. Il visto si può ottenere per affari o per turismo: chi ne è in possesso è autorizzato a fare ingresso nel paese e a soggiornarvi per un massimo di 90 giorni.

Chi deve richiedere il visto?
Il visto serve ad ogni viaggiatore in possesso della cittadinanza italiana che voglia recarsi in Kenya, fatta eccezione per i minori di età fino ai 15 anni che viaggiano accompagnati dai genitori. C’è poi un altro caso in cui non è necessario richiedere il visto, ovvero se ci si reca in Kenya solo per uno scalo o un transito e non si intende uscire dall’aeroporto.

Quanto tempo prima del viaggio devo richiedere il mio visto?
Il visto per il Kenya si può richiedere fino a 7 giorni prima della partenza. Sebbene la comodità del sito permetta di avanzare la richiesta 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, onde evitare spiacevoli inconvenienti è comunque consigliato richiedere il visto più di due settimane prima della partenza.

Cosa devo fare per ottenere il visto?
Come anticipato, la procedura è semplice e si articola in tre passaggi: innanzitutto bisogna compilare il modulo di richiesta per il visto Kenya, dopodiché effettuare il pagamento del visto, del costo di 74,95 € a persona, tramite Visa, Mastercard, CartaSi, American Express, Postepay o PayPal. Una volta superato questo step, si procederà al caricamento di una fototessera, di una scansione del passaporto e di una conferma di prenotazione. Questi dati verranno poi verificati e validati in modo che, nell’eventualità di incompletezze o errori, possano essere segnalati e corretti per tempo.
Quando tutto sarà pronto, il visto arriverà direttamente sulla vostra casella di posta elettronica.

Esistono particolari condizioni e requisiti per ottenere il visto?
Sì, per poter richiedere un visto Kenya bisogna soddisfare una serie di requisiti: alcuni sono rilevanti al momento della richiesta, mentre altri valgono durante il viaggio in Kenya. Cominciamo a vedere insieme i requisiti di idoneità alla richiesta di visto:

• Tutti i viaggiatori (bambini inclusi) devono disporre del proprio passaporto; quest’ultimo deve avere validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’arrivo e contenere almeno una pagina vuota
• L’ingresso in Kenya è consentito soltanto attraverso uno dei 10 aeroporti, dei 10 porti marittimi o degli 11 posti di frontiera selezionati che si possono trovare alla pagina dei requisiti del visto Kenya.
• Prima di presentare la richiesta di visto si devono conoscere le date di arrivo e di uscita dal paese e si deve disporre della prenotazione di almeno un alloggio in Kenya
• Bisogna aver presentato online uno dei documenti elencati di seguito: - Una conferma di prenotazione per il volo di ritorno (programma di volo/itinerario), o - Una conferma di prenotazione di un alloggio, o - Una lettera di invito da parte di una società/organizzazione o di un residente keniota

I requisiti da soddisfare durante il soggiorno in Kenya sono invece i seguenti:

• I viaggiatori devono aver stampato il visto, le prenotazioni del volo di ritorno o di transito per un altro paese e del primo alloggio, che vanno poi custodite insieme al passaporto per tutta la durata del viaggio
• Si può effettuare un unico ingresso in Kenya e soggiornarvi per un periodo massimo di 90 giorni
• Chi si reca in Kenya non può essere assunto da datori di lavoro kenioti senza disporre di autorizzazioni aggiuntive
• Non bisogna costituire una minaccia per la sicurezza e il mantenimento dell’ordine pubblico del Kenya

Insomma, nulla di complicato per vivere un’esperienza unica in una delle mete più amate del continente africano.

Una volta arrivati infatti, gli sforzi e le tante ore di viaggio saranno ripagati da una varietà paesaggistica senza precedenti che comprende la savana, le foreste pluviali, centri turistici come Nairobi e Malindi, ma soprattutto una fauna selvatica unica al mondo: leoni, giraffe, gazzelle, elefanti sono solo alcune delle meravigliose creature che vi aspettano in quella magica terra che è il Kenya.


Pubbliredazionale

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×