07/12/2021velature lievi

08/12/2021rovesci di pioggia

09/12/2021pioggia debole

07 dicembre 2021

Treviso

Smog alle stelle: a Treviso da martedì stop ai veicoli diesel Euro 4

I livelli di Pm10 oltre il valore limite giornaliero per quattro gironi consecutivi

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

ordinanza antismog Treviso

TREVISO - Aria pessima da giorni. A Treviso e in altre città della Provincia, complice il protrarsi della stabilità atmosferica, i livelli di inquinamento da polveri sottili sono sopra i limiti si legge da metà della scorsa settimana. I valori rilevati dalla centralina Arpav di via Lanceri di Novara segnalano addirittura sforamenti più del doppio del limite consentito pari a 50 microgrammi per metro cubo d’aria. Lunedì mattina alle 7 i livelli di Pm10 oscillavano tra i 100 e i 104 microgrammi per metro cubo d’aria. Sabato sera alle 22 addirittura 128 µg/m3.

A Treviso, proprio a causa del superamento per 4 giorni consecutivi del limite giornaliero di Pm10, da domani scatterà l’allerta arancione dell’ordinanza antismog, ovvero il divieto di circolazione anche per i veicoli diesel euro 4. Da martedì 23 febbraio, dunque, in tutto il territorio comunale sarà quindi interdetta la circolazione dalle 8.30 alle 18.30 alle vetture alimentate  a benzina Euro 0 e 1, veicoli  a gasolio Euro 0, 1, 2, 3 e Euro 4, i veicoli commerciali a gasolio fino a Euro 3  oltre ai ciclomotori e motoveicoli a due tempi Euro 0.

DEROGHE. È prevista inoltre una serie di deroghe per facilitare l’utenza e le attività produttive e commerciali: in primo luogo, potranno circolare i veicoli con potenza inferiore o uguale a 80 kW di conducenti muniti di copia dell’attestazione Isee pari o inferiore a 9.360 € limitatamente ai periodi di livello nessuna allerta (livello verde) e livello allerta 1 (livello arancio). Saranno esentate le persone che non possono recarsi al lavoro con mezzi pubblici a causa dell’orario di inizio o di fine turno o del luogo di lavoro, limitatamente al percorso più breve casa lavoro (con dichiarazione del datore di lavoro) e i veicoli con potenza inferiore o uguale a 80 kW di proprietà di conducenti che abbiano compiuto il 70° anno di età.

Potranno circolare in deroga con apposito titolo autorizzatorio – tramite autocertificazione scaricabile dall’apposita sezione del sito del comune di Treviso che deve contenere gli estremi del veicolo, le indicazioni dell’orario, del luogo di partenza e di destinazione – i veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per visite mediche, cure e analisi programmate; i veicoli per prestazione assistenza a ricoverati presso luoghi di cura o servizi residenziali, per autosufficienti e non, o a persone nel relativo domicilio, limitatamente all’assolvimento delle funzioni di assistenza tra cui, nel caso di isolamento domiciliare fiduciario legato al Coronavirus (COVID-19), l’acquisto di beni di prima necessità;

Nella giornata di ieri il valore limite di Pm10 è stato superato in tutte le centraline della regione Veneto di Arpav, tanto che anche a Mansuè e Castelfranco sono stati rilevati valori da allerta “arancione”.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×