29/01/2022velature lievi

30/01/2022sereno

31/01/2022nuvoloso

29 gennaio 2022

Montebelluna

Il sindaco Bordin premia il giovane ciclista Samuele Bonetto

Bonetto è diventato campione del mondo juniores nell’inseguimento individuale su pista

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Samuele Bonetto

MONTEBELLUNA - Il sindaco di Montebelluna, Adalberto Bordin, ha incontrato questa mattina il giovane ciclista Samuele Bonetto che lo scorso settembre si è laureato campione del mondo juniores nell’inseguimento individuale su pista (ciclismo) a Il Cairo dopo aver conquistato a fine agosto il titolo europeo nella stessa specialità. Un incontro cordiale durante il quale il sindaco si è complimentato con l’atleta che nel Gala dello Sport organizzato dal Comune per premiare gli sportivi montebellunesi, non aveva potuto presenziare. Erano presenti anche l’assessore allo Sport, Andrea Marin, l’assessore al turismo, Debora Varaschin, alcuni consiglieri e alcuni rappresentanti del mondo del ciclismo.

Samuele Bonetto per dieci anni ha praticato nuoto agonistico e, all’età di 14 anni si è ammalato di anoressia. La svolta, inattesa, è arrivata con un giro in bicicletta con il padre: un colpo di fulmine a cui è seguita la promessa di ricominciare a mangiare a patto di poter tornare in bici sul Montello. Un patto che Bonetto, con determinazione e costanza, ha rispettato tanto da passare presto al ciclismo agonistico. Nel 2019, con la Termopiave Valcavasia di Pasquale Sartor, allenato da Tiziano Pastro, vince nell’ordine il campionato veneto Allievi, il campionato italiano su strada a Chianciano Terme ed è campione italiano cronometro a squadre nella gara che si è disputata nel Bergamasco, a Treviglio, insieme ai compagni di squadra Griggion, Vardanega e Vendramini.

Nel 2020 passa alla categoria Juniores con Giorgione e conquista il quarto posto al campionato italiano crono individuale a Orsago. Quest’anno Bonetto ha conquistato il titolo italiano crono individuale a Romanengo (Cremona), il titolo europeo nell’inseguimento individuale Alperdoom (Paesi Bassi) dove migliora il record italiano di categoria in 3’13”380. Poi il titolo mondiale ai campionati che si sono svolti in Egitto, a Il Cairo, dal 30 agosto al 6 settembre. Nell’inseguimento individuale, vince e migliora ancora il record italiano, in 3’12”351.

Commenta il sindaco, Adalberto Bordin: “Innanzitutto congratulazioni per il talento eccezionale di questo giovane. La targa che consegniamo oggi a Samuele Bonetto rappresenta un riconoscimento sia per i suoi traguardi agonistici, ma anche un modo per promuovere lo sport e sottolineare l’importanza del suo essere, pur così giovane, ambasciatore dei valori sportivi. Nel suo caso si aggiungono anche valori umani perché aver saputo riscattarsi ed uscire da una malattia così complessa proprio attraverso lo sport è uno dei più bei messaggi che si possano veicolare ai giovani e giovanissimi. Per questo va anche sottolineata la responsabilità di questo giovane nell’essere esempio tra i suoi coetanei e non solo. Congratulazioni Samuele!”.

 



Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×